Benvenuto!!

Sei nell’archivio sonoro di RADIOMAGAZINE

ANNO XVIII   2020

 

torna indietro

 

Per ovvi motivi di spazio, non possiamo pubblicare in rete tutto il nostro archivio, ma solo parte di esso.

Per questo talune trasmissioni non saranno più disponibili, ma se hai perso qualcosa, potremo avere
uno spazio “a gentile richiesta” e nello spazio corrispondente apparirà magicamente il collegamento del file richiesto!


Scrivici! info@radiomagazine.net

 

Ascolta in linea!

Tutti i files sono in mp3 winamp a 16/ 0 8 kbp facili da scaricare.
Talvolta attiveremo un collegamento per file “pesanti”scaricabili preferibilmente in ADSL.

 

cerca dove e’ presente il collegamento che ti interessa, e poi potrai  salvare l’audioclip, cliccando sul collegamento col tasto destro del mouse.

se il collegamento “vai” non e’ riportato, significa che la trasmissione non e’ piu’ disponibile in archivio.

 

 

 

 

 

 



ANNO XVIII   NUMERO  48   25 NOVEMBRE 2020


ANNO XVIII   NUMERO  47   18 NOVEMBRE 2020
ANNO XVIII   NUMERO  46   11 NOVEMBRE 2020
ANNO XVIII   NUMERO  45   4 NOVEMBRE 2020
ANNO XVIII   NUMERO  44   28 OTTOBRE 2020
ANNO XVIII   NUMERO  43   21 OTTOBRE 2020
ANNO XVIII   NUMERO  42   14 OTTOBRE 2020
ANNO XVIII   NUMERO  41   7 OTTOBRE 2020
ANNO XVIII   NUMERO  40   30 SETTEMBRE 2020
ANNO XVIII   NUMERO  39   23 SETTEMBRE 2020
ANNO XVIII   NUMERO  38   16 SETTEMBRE 2020
ANNO XVIII   NUMERO  37   9 SETTEMBRE 2020
ANNO XVIII   NUMERO  36   2 SETTEMBRE  2020
ANNO XVIII   NUMERO  35   26 AGOSTO  2020
ANNO XVIII   NUMERO  34   19 AGOSTO  2020
ANNO XVIII   NUMERO  33   12 AGOSTO  2020
ANNO XVIII   NUMERO  32   5 AGOSTO  2020
ANNO XVIII   NUMERO  31   29 LUGLIO  2020
ANNO XVIII   NUMERO  30   22 LUGLIO  2020
ANNO XVIII   NUMERO  29   15 LUGLIO  2020
ANNO XVIII   NUMERO  28   8 LUGLIO  2020
ANNO XVIII   NUMERO  27   1 LUGLIO  2020
ANNO XVIII   NUMERO  26   24 GIUGNO  2020
ANNO XVIII   NUMERO  25   17 GIUGNO  2020
ANNO XVIII   NUMERO  24   10 GIUGNO  2020
ANNO XVIII   NUMERO  23   3 GIUGNO  2020
ANNO XVIII   NUMERO  22   27 MAGGIO  2020
ANNO XVIII   NUMERO  21   20 MAGGIO  2020
ANNO XVIII   NUMERO  20   13 MAGGIO  2020
ANNO XVIII   NUMERO  19   6 MAGGIO  2020
ANNO XVIII   NUMERO  18   29 APRILE  2020
ANNO XVIII   NUMERO  17   22 APRILE  2020
ANNO XVIII   NUMERO  16   15 APRILE  2020
ANNO XVIII   NUMERO  15   8 APRILE  2020
ANNO XVIII   NUMERO  14   1 APRILE  2020
ANNO XVIII   NUMERO  13   25 MARZO  2020
ANNO XVIII   NUMERO  12   18 MARZO  2020
ANNO XVIII   NUMERO  11   11 MARZO  2020
ANNO XVIII   NUMERO  10   4 MARZO  2020
ANNO XVIII   NUMERO  9   26 FEBBRAIO 2020
ANNO XVIII   NUMERO  8   19 FEBBRAIO 2020

ANNO XVIII   NUMERO  7   12 FEBBRAIO 2020

ANNO XVIII   NUMERO  6   5 FEBBRAIO 2020

ANNO XVIII   NUMERO  5   29 GENNAIO 2020

ANNO XVIII   NUMERO  4   22 GENNAIO 2020

ANNO XVIII   NUMERO  3   15 GENNAIO 2020

ANNO XVIII   NUMERO  2   8 GENNAIO 2020

ANNO XVIII   NUMERO  1   1 GENNAIO 2020





 

 

 

 

 
QUESTA SETTIMANA IN RETE

 

 




«top     ANNO XVIII - NUMERO  47– 18 NOVEMBRE 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 25 NOVEMBRE  2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


L’Italiano alla Radio
con Paolo Morandotti
Fra le novità più recenti presentate sul Portale Italradio capitanato da Paolo Morandotti ospite della nostra trasmissione, la riunione annuale della Comunità Radiotelevisiva Italofona, che rappresenta buona parte delle emittenti che hanno trasmissioni in Italiano, svoltasi ugualmente quest'anno ma in videoconferenza a causa dell'emergenza sanitaria. Poi parleremo dello studio Italradio, sul rapporto realizzato nel 1942 dalla Federal Communication Commission sulle radio che trasmettevano in Italiano sul suolo statunitense durante il periodo bellico.

***Al termine  le notizie dal mondo delle comunicazioni.
GUIDA FACILE
00:00 sigla di apertura
01:52 intervista con Paolo Morandotti/Italradio
12:02 seconda parte intervista
18:48 notizie dal mondo delle comunicazioni.


link diretto sul canale youtube
”Radiomagazine Official




link italradio









                         
  SCARICA LA TRASMISSIONE
                 FORMATO LIGHT LEGGERO DA SCARICARE
                 (COMPRESSIONE 24 kbps)

 


               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
IL NOSTRO ARCHIVIO del 2020

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  47– 18 NOVEMBRE 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 18 NOVEMBRE  2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



ABOLIAMO IL CANONE RAI
con Antonio Diomede
Uno dei balzelli italiani più odiati, insieme al bollo auto, è senz'altro il canone TV, da un paio di anni addebitato direttamente sulla bolletta della luce.
Ne parliamo con la REA che è l’Associazione delle emittenti televisive e radiofoniche locali, dei Paesi dell’Unione Europea. Ne fanno parte più di 420 emittenti radiotelevisive.
Numerosi i temi per i quali si batte:
appunto l'abolizione del canone tv o la perequazione fra le emittenti locali; il diritto di cronaca rispetto alla Lega Calcio; il digitale e le radio in Italia; un tavolo di trattativa con gli enti locali per la pubblicità istituzionale.
Oggi è nostro ospite il Presidente del REA Antonio Diomede, giornalista, in collegamento da Roma, che spiega le azioni sul governo dell'associazione che presiede. Ma anche soprattutto le difficoltà a trovare ascolto, rispetto alla pesante pressione di importanti gruppi di pressione quali ad esempio la Confindustria, che sostiene le sue di radiotv. Parlando di canone TV italiano, si è spesso fatto il rapporto con altri paesi europei, dove esiste una tassa simile. Ma dove viene scarsamente evidenziato, che il servizio pubblico radiotelevisivo esistente in altri paesi, non trasmette pubblicità o ne trasmette assai meno rispetto alla RAI. Quest'ultima impegnata a volte, a trasmetterne  in quantità anche peggiore delle emittenti commerciali. La RAI è quasi l'unica a giovarsi dei proventi del canone, e non solo, ma ci sono di continuo ulteriori finanziamenti extra, che il governo stanzia a favore del nostro servizio pubblico: fondamentalmente è come se il canone lo pagassimo due volte.

***Al termine  le notizie dal mondo delle comunicazioni.

GUIDA FACILE:
00:00 sigla di apertura
01:52 intervista con Antonio Diomede
06:40 seconda parte intervista
12:52 notizie dal mondo delle comunicazioni.

link youtube "radiomagazine official"

https://youtu.be/4boX7I9wE50











               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  46– 11 NOVEMBRE 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 11 NOVEMBRE  2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



STORIA DI UN APPASSIONATO
IVAN GUERINI A BERGAMO FRA RADIO E COVID
Oggi vi presentiamo il profilo di un appassionato di radioascolto e radioantismo di vecchia data. Ivan Guerini, da Bergamo, racconta la sua storia di entusiasta, a partire dalla prima radio regalata nell'adolescenza, agli apparati più sofisticati, Icom, Kenwood, Japan Radio, usati da esperto DXer. Racconta dei primi ascolti, delle prime lettere e di aver focalizzato i suoi interessi sulle radio pirate nord europee e successivamente sulle private italiane che si stanno affacciando sulle Onde Medie. E' noto che da alcuni anni, il Ministero delle Comunicazioni, successivamente allo switch-off delle onde medie nazionali e europee, ha offerto le frequenze assegnate all'Italia dalla ITU di Ginevra agli operatori privati. La risposta dagli operatori non si fatta attendere, anche se le regole sono ovviamente limitate a piccoli bacini di utenza, e soprattutto le potenze di emissione devono essere limitate.
Oltre questo Ivan, vivendo a Bergamo, pesantemente toccata dall'emergenza sanitaria per il COVID, apre il capitolo spinoso della pandemia. Lui stesso è stato colpito dal virus, e fortunatamente ne è uscito indenne. Ma purtroppo ha visto parenti, amici e vicini non farcela.


***Al termine  le notizie dal mondo delle comunicazioni.










               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  45– 4 NOVEMBRE 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 4 NOVEMBRE  2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


LA RADIO IN GRIGIO VERDE
RADIO D'EPOCA E SURPLUS MILITARE
con Bruno Lusuriello
Un argomento che ben si adatta al 4 Novembre, anniversario della Vittoria della Prima Guerra Mondiale e festa delle Forze Armate.
Centinaia di fiere e manifestazioni per radioamatori in calendario per tutta Italia, che raccolgono migliaia di visitatori, anche questo  un settore che fa indotto, perchè legato a  rivenditori di apparecchiature ricetrasmittenti, lavoratori del settore fieristico, del mondo dell'elettronica e tutto quanto correlato. Soltanto la Fiera di Pescara raccoglie nell'edizione di novembre oltre 10mila visitatori. Tutto bloccato in questo periodo per il Covid.  In queste fiere soprattutto, spesso si trova e si può acquistare il surplus. Per i non addetti ai lavori sono principalmente apparecchi radio dismessi, antichi, e soprattutto appartenenti al settore militare, della seonda guerra mondiale. Ricevitori, ricetrasmettitori magari allocati su una nave, su un carro armato, su un aereo, e chiaramente anche se antichi hanno al loro interno una tecnologia favolosa, da orologiai svizzeri.
Oggi parliamo di quest'argomento insieme a Bruno Lusuriello, radiotecnico e radioamatore. Con lui scopriremo di che materiale c'è ancora disponibilità nei mercatini, fra collezionisti, oppure cosa si può visionare in musei di radio d'epoca o nelle scuole trasmissione dell'esercito. Apparecchi spesso costruiti con criteri notevoli di affidabilità, e tecnologia avanti sui tempi, che solo diversi anni dopo ha trovato applicazioni commerciali.

***Al termine  le notizie dal mondo delle comunicazioni.









               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  44– 28 OTTOBRE 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 28 OTTOBRE 2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


DIGITALE E RADIO PRIVATE con Gabriele Barbi.
Gabriele Barbi,come abbiamo già avuto modo di parlare in un suo precente passaggio qui da noi, è da molti anni nel mondo delle radio private italiane, sia come conduttore che come programmista. Nell'intervista che vi presentiamo oggi, ci parla dell'arrivo del digitale anche per le radio italiane, nonchè di vantaggi e svantaggi. Analizzeremo il fenomeno delle web radio e del podcast, per svelare di come sta cambiando il modo di fare radio in Italia.
Il mondo dell'editoria tradizionale, sta attraversando una profonda crisi, accentuata anche dall'emergenza sanitaria. La federazione editori, denuncia migliaia di copie di quotidiani che tornano invendute dalle edicole, e pochissime persone che si abbonano alle edizioni digitali sul web. E' la stessa crisi, che ha fatto cadere l'editoria specializzata, lasciandoci orfani, di riviste di settore come "Millecanali", che seguiva da vicino l'emittenza privata. Ancora in evoluzione invece, il settore del podcast, che rivela l'aumento di contenuti e offerte, soprattutto fra le radio pubbliche. Per rendersene conto, basta consultare i siti della Radio Svizzera Italiana, Radio Capodistria e RadioRAI. Ovviamente sono a caccia di nuove produzioni, soprattutto le nuove piattaforme Apple, e Spotify, interessate a offrire al loro pubblico una gamma di offerta più vasta. Per altro il podcast ha varie sfaccettature che dimostra come siano diversi anche gli stessi metodi per fruire la radio con questo sistema.Ad esempio ci sono dei siti come radiomap.eu dove puoi ritrovare in streaming immediatamente sul desktop o sul cellulare tutte le radio europee. Su questo Barbi esprime la sua opinione autorevole. Ancora incertezza invece per chi lavora in questi settori, dettata probabilmente dalla poca chiarezza circa le statistiche sugli indici di ascolto, ora misurati in termini di "click".
Dopo aver espresso la sua opinione sull'intero argomento, Gabriele ci parla della sua personale iniziativa portata avanti con un gruppo di amici, ovvero "Radio piarata la radio nella radio", disponibile in streaming su spraker.com
***Al termine  le notizie dal mondo delle comunicazioni.









               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  43– 21 OTTOBRE 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 21 OTTOBRE 2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


IN ITALIANO SU ONDE CORTE
Quando per anni tutte le trasmissioni radio internazionali, per uscire da propri confini nazionali, erano costrette ad usare unicamente le onde corte, avevano una serie di problemi da risolvere, sui quali hanno lavorato centinaia di ingegneri e tecnici. Le onde corte per la loro diffusione, erano e sono limitate ai comportamenti della ionosfera, che le riflettevano (rifrangevano) facendo fare loro balzi di centinaia e migliaia di chilometri. L'unico problema è che la ionizzazione è soggetta a vari fattori, quali l'attività solare, l'indice geomagnetico, e non ultimo la posizione  orbitale ellittica della terra, ovvero il solstizio stagionale con cui si allontana o avvicina dal sole.
E' chiaro dunque, che si possono avere differenti ionizzazioni legate a questioni stagionali. 
Non dimenticando gli "storm" le tempeste magnetiche sia dell'enorme magnete, che è la terra, che provenienti dal sole e che talvolta, lo saprete tutti, influenzano le telecomunicazioni.
Per questo motivo tutte le radio del mondo che andavano su onde corte, erano condizionate a cambiare le loro frequenze di trasmissione in base alla stagione. E 4 volte l'anno comunicavano alla International Telecomunication Union questi cambiamenti. Tuttora, chi continua a trasmettere su onde corte, ancora in uso fra i principali broadcast, deve operare questi cambiamenti.
Parliamo delle novità in questo senso, ma anche di come cambia la radio sul podcast e new media, insieme a Paolo Morandotti, che dirige il portale italradio e che collabora con Radio Capodistria e Radio Vaticana.

****Al termine  le notizie dal mondo delle comunicazioni.










               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  42– 14 OTTOBRE 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 14 OTTOBRE 2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



MARINAI E RADIO
Oggi parliamo dell'Associazione Radioamatori "Marinai Italiani" con il suo Presidente dott.Alberto Mattei.
Un'associazione, non soltanto con scopi hobbistici, visto che i proventi delle quote associative vengono devolute all'Istituto Andrea Doria ente che si occupa dei bambini orfani di marinai.
L'Associazione Radioamatori "Marinai Italiani" nasce ad Augusta (SR) il
01.01.2001, lo scopo  è quello di raccogliere l'adesione di tutti i Marinai (Ufficiali, Sottufficiali, Marinai) della Marina Militare e/o Marina Mercantile Italiana, uniti da una unica passione il "Mare" e la "Radio".
Questa associazione raccoglie come membri tutti i radioamatori (OM/SWL) che prestano servizio o che abbiano prestato servizio in Marina Militare, o Marittimi iscritti alla Gente di Mare. Anche altri corpi o Forze Armate che abbiano componente marittima possono far parte dell'A.R.M.I. (Polizia Marittima, G.d.F./Guardia di Finanza del Mare, Carabinieri. Marina).
Ideologicamente si avvicina all'A.N.M.I. (Associazione Nazionale Marinai d'Italia) che ne appoggia le idee e gli scopi mantenendo vivo la conoscenza e l'uso del Radioantismo in campo marittimo. E' un'associazione NO-PROFIT ed apolitica.

****Al termine  le notizie dal mondo delle comunicazioni.



*Al termine  le notizie dal mondo delle comunicazioni.











               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  41– 7 OTTOBRE 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 7 OTTOBRE 2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



RICERCA IN ITALIA E FUGA DEI CERVELLI
Qualche settimana fa abbiamo aperto una finestra sullo stato dell'arte delle ricerca in Italia, affrontado per altro la questione della fuga dei cervelli.
In trasmissione abbiamo portato due esempi, ovvero i due professori Giorgio Sangiovanni con cattedra a Wurzburg in Germania e Alessandro Toschi con cattedra a Vienna.  Due ricercatori italiani, laureati entrambi alla Sapienza di Roma, venuti alla ribalta delle cronache per un importante avanzamento scientifico sulla ricerca nei superconduttori, e il cui lavoro è stato pubblicato sulla rivista americana Science.

Nel mentre su youtube, e sul nostro sito troverete in archivo le interviste a Sangiovannie Toschi, oggi vogliamo ampliare questo discorso con una nuova puntata.

Abbiamo ospite in trasmissione il prof.Angelo Gallippi, ex presidente del CORECOM Lazio, docente universitario, autore di numerosi testi e articoli di carattere scientifico.

*Al termine  le notizie dal mondo delle comunicazioni.











               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  40– 30  SETTEMBRE 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 30  SETTEMBRE 2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


CHELMSFORD,GIUGNO 1920:
PRIMA DIRETTA RADIO
Durante la prima guerra mondiale il telegrafo senza fili aveva vissuto il momento di suo massimo splendore. Poi iniziarono, in vari punti del mondo, esperimenti della cosiddetta "telefonia vocale". 
Tra il gennaio e marzo del 1920,Marconi insieme a due altri ingegneri  H.J.Round e W.T.Ditcham, che gestivano la stazione sperimentale della Marconi Works di Chelmsford si adoperarono, per dare un'impronta d'intrattenimento alle onde radio, trasmettendo serate di musica e notizie. 
Già in una di queste serate sperimentali, nel marzo del 1920, Winfred Sayer, fu la prima donna a cantare da una radio inglese.
A queste prove, s'interessò un giornale locale il Daily Mail Newspaper, che avvicinandosi a Marconi si offrì di finanziare quello che sarebbe stato il primo concerto in diretta radio.
Fu così che venne scritturata la popolare soprano
"Dame Nellie Melba", che cantò, Home Sweet Home, davanti a un microfono assolutamente inconsueto, esattamente la sera del
15 giugno 1920 da Chemlsford.
Quest'anno dunque il 15 gigno del 2020 ci sono state celebrazioni in tutto il mondo per la prima trasmissione radio dal vivo avvenuta a Chemlsford nel 1920, una chiaramente in Gran Bretagna, l'altra molto singolare, organizzata ad Imperia, presso la sede del Museo privato Angelo Sessa, dal quale per altro è stata attivata per alcuni giorni una speciale stazione radioamatoriale con identificativo speciale.
All'evento (postecipato l'11 settembre causa emergenza covid) erano presenti le autorità locali, e ce ne parla l'organizzatore Bruno Lusuriello, ospite della nostra trasmissione.

*Al termine  le notizie dal mondo delle comunicazioni.











               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  39– 23 SETTEMBRE 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE  23 SETTEMBRE 2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



Fisica e Superconduttori:una svolta nella ricerca
Con il Prof.Giorgio Sangiovanni Uni.Wurzburg e Alessandro Toschi Uni.Wien.
Intervista realizzazione e montaggio di Dario Villani
Collaborazione: prof.Angelo Gallippi
Consulenza scientifica dott.Antonio Olivieri e ing.Domenico Morizzi

Oggi vi presentiamo una Puntata Speciale. Si tratta di argomenti già noti, ma che sono a una svolta importante nell'avanzamento della ricerca. I progressi sono stati pubblicati nel 2017 dalla rivista americana "Science", su quelli che vengono definiti "circuiti elettronici a resistenza zero" ovvero cosìdetti "superconduttori" che sfruttano particolari proprietà topologiche di alcuni materiali.

L'articolo fa riferimento a una scoperta che è stata compiuta da due ricercatori italiani, il prof.Giorgio Sangiovanni, oggi all'Università di Wurzburg (Germania), insieme al prof.Alessandro Toschi dell'Università di Vienna (Austria), entrambi ospiti della nostra trasmissione.

Abbiamo lo spunto per chiarire i punti di questa importante scoperta scientifica, ma anche di aprire una finestra sullo stato dell'arte della ricerca in Italia, e purtroppo dell'annosa questione della fuga dei cervelli dal nostro Paese.

Il prof.Sangiovanni proviene da La Sapienza di Roma, considerata una delle migliori a livello europeo, dopo aver fatto il liceo scientifico e per la passione alla musica, ha conseguito perfino un diploma al conservatorio di Santa Cecilia di Roma, per poi trasferirsi in Germania, ed ha una valanga di articoli e pubblicazioni a sua firma. Idem anche per il prof.Alessandro Toschi, proviene anch'egli dalla Sapienza di Roma,  con un elevato numero di libri e articoli a sua  firma, ha seguito da vicino il tema della "superconduttività", e insegna invece all'Università di Vienna.


Trasmissione già pubblicata sul canale youtube di
Radiomagazine Official il
28 agosto 2020








               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  38– 16 SETTEMBRE 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE  16 SETTEMBRE 2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


NUOVA STAGIONE DI RADIOMAGAZINE
PIANO MARSHALL DELL’INFORMAZIONE
PER LA BIELORUSSIA

La recente crisi politica in Bielorussia, ha portato a un vero e proprio blackout dell’informazione nel Paese, con il governo che in un’improvvisa svolta autoritaria ha imposto il blocco e il filtraggio della rete web. Immediata la reazione del mondo occidentale. BBC, Voice of America e Radio Liberty sono corse subito ai ripari improntando e ripristinando le onde corte e medie per trasmettere verso la Bielorussia. Operazione non del tutto semplice, se si pensa che da alcuni anni a questa parte, la politica occidentale a favore dell’inquinamento delle onde elettromagnetiche, ha preferito operare lo switch-off di onde medie e corte, con conseguente abbattimento di quasi la totalità delle torri trasmittenti per questo tipo di onde.  Non che il fenomeno non fosse stato previsto. Già da alcuni mesi infatti, le news sulle nuove tecnologie web, annunciavano che la BBC stava studiando la possibilità di passare sul dark-web. Sostanzialmente una rete sotterranea di INTERNET il cui accesso è consentito con uno speciale browser, il TOR, che consente di eludere il filtraggio delle autorità governative….Nulla di fantascientifico, né operazioni da Mission Impossibile, è solo un browser che filtra l’invio dei cookies per impedire l’individuazione della macchina (il PC…) che si collega alla rete… Alcune funzioni per altro sono già accessibili nell’impostazioni della  privacy dai browser già di uso comune, come google chrome, mozilla o explorer…
Di questo e di altro parliamo con Paolo Morandotti del portale italradio,
espandendo la questione della riduzione dei programmi in lingua italiana delle radio straniere e terminando con il passaggio al DAB della vicina Svizzera.










               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  37– 9 SETTEMBRE 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE  9 SETTEMBRE 2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


RADIOMAGAZINE ESTATE
il meglio della produzione

CELEBRAZIONI PER IL 75esimo della fine della Seconda Guerra Mondiale: il ruolo della radio.
Cobisi oltre ad essere appassionato della radio e della sua storia, è giornalista de La Nazione, ha collaborato col Servizio Italiano della Deutschlandfunk di Colonia (Germania) è consigliere (tesoriere) dell'Associazione dei Giornalisti Europei.
Durante l'intervista si tracciano le principali tappe della Seconda Guerra Mondiale, dall'annuncio dell'entrata in Guerra della Gran Bretagna, dato alla radio dal primo ministro inglese Chamberlain, per passare all'inaugurazione della stazione a onde corte di Prato Smeraldo da parte di Mussolini. Per finire all'annuncio del sucidio di Hitler e la vittoria annunciata da Churchill.
Inserti sonori di queste tappe, vengono presentati durante il programma, insieme al commento dei due interlocutori.
**Al termine  le notizie dal mondo delle comunicazioni.

(replica 27 MAGGIO  2020)








               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  36– 2 SETTEMBRE 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE  2 SETTEMBRE 2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


RADIOMAGAZINE ESTATE
il meglio della produzione

75 ANNI DALLA FINE  DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE
RIEVOCAZIONI SULLA STORIA DELLA RADIO LONDRA
Intervista con Bruno Lusuriello da Genova, radioamatore, collezionista di radio d'epoca, autocostruttore. Oltre a ricostruire alcune radio usate nei campi di concentramento, ha riprodotto in questi giorni la radio usata nella spedizione del dirigibile di Umberto Nobile.
Il programma è imperniato sulla base di una pubblicazione, edita il 
2 maggio 19
45 da Radio Londra in Italiano, che finita finalmente la guerra raccontava a tutti i suoi ascoltatori cosa era stato necessario fare per produrre quelle trasmissioni.
Da brividi i racconti di quando i bombardamenti  imperversavano fuori gli studi, le battaglie per non farsi localizzare dai nemici, la distruzione avvenuta più volte della centrale telefonica, il nascente monitoring service, che trascriveva i programmi delle radio nemiche per un pronto botta e risposta.



(replica 6 MAGGIO  2020)








               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  35– 26 AGOSTO 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE  26 AGOSTO  2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


RADIOMAGAZINE ESTATE
il meglio della produzione

LA RADIO PATRIMONIO DELL'UMANITA
WORLD RADIO DAY: LIBERTA DI ESPRESSIONE A CUBA
(SECONDA PUNTATA)
La settimana scorsa vi abbiamo dato delle informazioni circa la giornata mondiale della radio fissata dall'UNESCO della Nazioni Unite per il 13 febbraio. Fra i temi centrali della giornata, celebrata per la prima volta dall'Accademia Espanola de la Radio, quello di sostenere il pluralismo della radio e difendere la diversità sotto ogni punto di vista.
Torna dunque dirompente con il World Radio Day, il tema dell'uguaglianza fra i popoli e anche della libertà di espressione e di stampa.
Un tema che oggi vogliamo riprendere con una intervista che per praticità abbiamo voluto mantenere così come l'abbiamo registrata, ovvero le mie domande in italiano e le risposte in spagnolo, con un cittadino cubano in visita in un Paese europeo e che per ovvie ragioni abbiamo voluto mantenere celata l'identità.
Se con la caduta del muro di Berlino, è quasi del tutto svanita la cortina di ferro nei Paesi comunisti, portando vento di rinnovamento e di libertà, non è la stessa cosa per la piccola isola caraibica di Cuba. Che ha visto la dipartita del mitico leader Fidel Castro, scomparso appena nel novembre del 2016. Ora al governo c'è ancora suo fratello Raul Castro alle spalle del presidente Dias Canel. Ma la situazione sociale e economica in Cuba è a dirpoco disastrosa.

(replica
12 FEBBRAIO 2020)








               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  34– 19 AGOSTO 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE  19 AGOSTO  2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


RADIOMAGAZINE ESTATE
il meglio della produzione

AGGIORNIAMO I PROGRAMMI IN LINGUA ITALIANA
Insieme al dott.Vittorio Dartora (Quartu S.Elena, Cagliari), laureato in scienze delle comunicazioni, tracciamo un bilancio e un aggiornamento circa le emittenti radiofoniche governative e di diritto pubblico, che dall’estero hanno delle trasmissioni in Italiano. Fra queste si parla di Radio Tirana, Radio Herzegovina, Radio Fiume e Radio Sarajevo, per poi analizzare Voce della Turchia da Ankara, fortemente dedicata al turismo e agli scambi culturali con l’Italia. Per poi passare alle trasmissioni di Radio Iran, Radio Cina, Radio Romania Internazionale. Infine si apre una breve parentesi circa l’inaspettata presenza sul satellite e in streaming del programma televisivo interno della Televisione del Nord Corea, impegnata quasi al 99% nella trasmissione di marce militari.
Durante la conversazione e l’analisi di questi programmi, di cui vengono forniti dati tecnici per ascoltarli, emerge che spesso la matrice propagandistica propria della cortina di ferro, raramente è mutata, o che soprattutto sono trasmissioni monolitiche di stampo “governativo” assai pesanti da ascoltare, lontane dal carattere e dallo stile occidentale.


**Al termine  le notizie dal mondo delle comunicazioni.

(REPLICA
3 GIUGNO 2020)









               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  33 – 12 AGOSTO 2020

Elemento in scaletta

                                                                                                                             
RADIOMAGAZINE  12 AGOSTO  2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


RADIOMAGAZINE ESTATE
il meglio della produzione

IN DISTRIBUZIONE l’edizione 2020 WORLD RADIO & TV HANDBOOK Già in distribuzione la nuova edizione del manuale mondiale di Radio e Televisione. La pubblicazione, nata nel dopoguerra sotto l’egida della Bilboard e a firma del mitico editore James M.Frost, è disponibile attraverso i canali abituali di vendita, tra cui Amazon e on line sul sito dell’handbook.
Come ogni anno, la pubblicazione analizza paese per paese la situazione e l’assetto dei media locali, fornendo recapiti frequenze di trasmissione, localizzazione dei trasmettitori. Inoltre ci sono i tradizionali articoli sulla scelta dei ricevitori radio e per le previsioni di propagazione in base ai dato raccolti dall’Osservatorio di Boulder Colorado.
Oggi ne abozziamo una recensione con Roberto Pavanello, ospite della nostra trasmissione.
(replica
8.1.2020)









               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  32 – 5 AGOSTO 2020

Elemento in scaletta

                                                                                                                             
RADIOMAGAZINE  5 AGOSTO  2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


RADIOMAGAZINE ESTATE
il meglio della produzione

LA RADIO PATRIMONIO DELL'UMANITA

WORLD RADIO DAY
Per il 13 febbraio è prevista l'edizione 2020 della Giornata mondiale della radio è divisa in tre sottotemi principali e invita le stazioni radio a difendere la diversità:
-Sostenere il pluralismo alla radio, in modo che vi sia una combinazione di media pubblici, privati e comunitari;
-Incoraggiare la rappresentanza nella redazione, dove le squadre sono composte da vari gruppi nella società;
-Promuovere la diversità dei contenuti editoriali e dei tipi di programmi per riflettere la varietà del pubblico.

(REPLICA
5.2.2020)









               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  31 – 29 LUGLIO 2020

Elemento in scaletta

                                                                                                                             
RADIOMAGAZINE  29 LUGLIO  2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)




RADIOIMAGAZINE ESTATE
ONDE MEDIE ITALIANE
Dopo lo switch-off di alcuni anni fa, numerose società private italiane sono scese in campo, approfittando di  un'opportunità offerta dal ministero.
Di questo e altro parleremo con Franco Probi da Spoltore Pescara, appassionato della radio, anche lui impegnato con una  licenza per le onda medie.
Nel corso del programma alcune registrazioni dalle onde medie italiane.
Poi consueto spazio per le notizie con intervento di Paolo Morandotti circa la presentazione degli atti del XV Forum Italradio dal titolo da Marconi al 5G.
(REPLICA
27 novembre 2019)








               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  30 – 22 LUGLIO 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE  22 LUGLIO  2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


PARTE RADIOMAGAZINE ESTATE
RADIANT & SILICON
I radioamatori si autocostruiscono le proprie apparecchiature, lanciano propri satelliti nello spazio, sono impegnati front-line in protezione civile in caso di calamità naturali, raccolgono SOS di navi e aerei in difficoltà, fanno il tam-tam per richieste di sangue o soccorso medico;  ma più di tutto si ritengono i "primi social". C'è ancora spazio per il radioamatore in un mondo fatto di facebook, twitter e istagram?
A questa domanda risponde l'arch.on.Gabriele Pagliuzzi Presidente del Radiant, mentre ci presenta:
ELECTRONIC CHRISTMAS DAY
Parco Esposizioni Novegro Milano Linate.
Prevista per i giorni 14 e
15 Dicembre 2019 l’edizione prenatalizia di Radiant & Silicon. ELECTRONIC CHRISTMAS DAY, questo il nome della manifestazione, ha il compito di sfruttare il periodo tradizionalmente ottimo sotto il profilo commerciale che precede il Natale, per avvicinare ancora una volta il grande pubblico agli operatori più qualificati, provvisti delle ultime novità e dei prezzi più incoraggianti.
Con questa iniziativa Novegro si conferma come il vero polo nazionale del settore proiettato per la centralità lombarda a divenire la punta di diamante di un mercato che ha ancora ampie possibilità di crescita.
(replica
4 dicembre 2019)







               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  29 – 15 LUGLIO 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE  15 LUGLIO  2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


RADIO: un libro per l’estate.
con Angelo Brunero

Oramai siamo in piena estate, con oggi abbiamo coperto con trasmissioni nuove, anche i primi tre mercoledì di luglio,  e ora consentiteci è tempo di ferie.  Dalla settimana prossima, nonchè per agosto e le prime due settimane di settembre, riproporremo il meglio della produzione realizzata fra autunno 2019 e luglio 2020, in una speciale raccolta denominata "Radiomagazine Estate".
E oggi chiudiamo in bellezza con un argomento evergreen. 
Libri da leggere in vacanza, dedicati ad aspetti meno noti della radio, dalla sua storia ai manuali tecnici per poter ricevere le onde corte. Alcuni testi consigliati e recensiti durante una intervista con Angelo Brunero da Pinerolo, provincia di Torino.  Radioamatore, ex presidente dell'Associazione Italiana Radioascolto, autore egli stesso di alcuni testi e articoli tecnici, e che soprattutto ha collaborato con iniziative tese a portare la radio sia a scuola che con un progetto specifico al Politecnico di Torino.

**Al termine  le notizie dal mondo delle comunicazioni.








               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  28 – 8 LUGLIO 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE  8 LUGLIO  2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


AN OLD MEDIA: THE RADIO
Valerio Di Stefano, vecchio appassionato della radio, laureato in lingue, insegnante, blogger. Dispone di una biblioteca on line, che mette a disposizione di tutti  per accedere alla conoscenza senza costi. Ospite della nostra trasmissione, Valerio Di Stefano, parla delle nuove opzioni offerte dalla radio sulle nuove piattaforme digitali, l'interazione, la didattica a distanza,l'e-learning. Il mutato stile di fare e fruire della radio ma anche di fare televisione.Il rischio del trasferimento della guerra delle onde alla rete web.


**Al termine  le notizie dal mondo delle comunicazioni.









               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  27 – 1 LUGLIO 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE  1 LUGLIO  2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



RADIO E FILATELIA
Con Paolo Morandotti, del Portale Italradio facciamo il punto della situazione delle trasmissioni in Italiano. Egli collabora con numerose emittenti internazionali, di recente si è distinto per i suoi interventi da Radio Capodistria dove è spesso ospite, ma è spesso anche sulla Radio Vaticana. 
E' noto il suo apporto nell'ambito della "Comunità delle Radiotelevisioni Italofone", che raggruppa emittenti di diritto pubblico che hanno trasmissioni in Italiano. Fra queste ricordiamo, Radio Vaticana, RAI, Radio della Svizzera Italiana, Radio Capodistria e Radio Romania.
Il portale Italradio, in collaborazione con Luigi Cobisi, ha un buon numero di visitatori mensili. Spesso organizza dibattiti, tavole rotonde e conferenze, come di recente insieme all'Università di Pisa,  pubblicandone poi gli atti  in apposite monografie.
L'ultimo lavoro, di cui oggi  ci aggiorna con questa intervista, riguarda le emissioni filateliche legate all'invenzione della radio, al telefono e alle telecomunicazioni in generale. Ricordando che spesso la filatelia è una passione che va in accordo al radioascolto. Nel senso che almeno prima dell'avvento della posta elettronica, si scriveva alle radio di tutto il mondo, per vedersi recapitare pittoresce buste per lettere "affrescate" di francobolli d'ogni tipo, oggetto chiaramente di appetitosa collezione.


**Al termine  le notizie dal mondo delle comunicazioni.









               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  26 – 24 GIUGNO 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE  24 GIUGNO  2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


IMPRENDITORI E CONSUMATORI: NO ALLA WEB TAX

Triste notare come negli ultimi anni l'Unione Europea abbia solamente saputo infliggere sanzioni ai grossi colossi del digitale. Quando lo sviluppo delle comunicazioni, in settori come l'e-health, l'e-learnig, o della ricerca,  lo scambio di
informazioni e cultura sono basilari alla crescita di un Paese. Proprio quando c'è un incremento del valore aggiunto di App e tecnologie in questi settori, si registra una rottura con gli Stati Uniti, che giustamente, escono dal tavolo delle trattative dell'OCSE per l'ennesimo balzello: la web tax che l'Unione Europea vuole imporre ai colossi del web.

L'OCCHIO BIONICO E L'APP PER I NON VEDENTI
Un gruppo di ricercatori della Hong Kong University of Science and Technology  ha sviluppato il primo occhio artificiale sferico dotato di una retina 3D, che potrebbe anche superare le capacità dell’occhio naturale. Dotato di nervi ottici fatti di metallo liquido, e una retina semisferica.
Inoltre da maggio 2020 è disponobile anche in Italia "Seeing AI",l'App della Microsoft gratuita, ideata per persone con disturbi visivi che trasforma l'ambiente circostante in un'esperienza completamente uditiva grazie all'intelligenza artificiale. Introdotta per la prima volta nel 2017 e presente in oltre 70 Paesi, "Seeing AI" arriva anche in Italia grazie anche alla collaborazione di associazioni come l'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti (UICI), che hanno lavorato con Microsoft per il suo perfezionamento e messa a punto. L'app può leggere un testo, identificare per esempio un cartello stradale, descrivere ciò che ci circonda indicando la distanza tra gli elementi inquadrati, distinguere i colori, riconoscere il valore delle banconote. Utilizza anche il riconoscimento facciale ed è in grado di descrivere l'aspetto  fisico di una persona nonchè di riconoscere i volti amici.
Il lancio è avvenuto in occasione della Giornata Mondiale dell'Accessibilità, lo scorso 23 maggio.  Questa app, sottolinea Luba Manolova, direttore della Divisione  Microsoft Italia, può offrire opportunità straordinarie. In Italia attualmente ci sono oltre 360mila non vedenti, mentre gli ipovedenti superano quota 1,5 milioni.

Traiamo spunto da queste importanti notizie di attualità per una intervista con Gianni Urso da Napoli, non vedente, appassionato della radio, e che storicamente segue gli sviluppi delle app per non vedenti ivi comprese le sintesi vocali. Gianni ha curato numerose trasmissioni radiofoniche e alcuni progetti per la radio nelle scuole. Con i suoi due figli, anche loro non vedenti, ora si dedica alla passione della musica con un piccolo studio da dove partono i video che condivide sui social.

**Al termine  le notizie dal mondo delle comunicazioni.








               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  25 – 17 GIUGNO 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE  17 GIUGNO  2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



ALBERTO OLIVERIO: IL CERVELLO DEI MEDIA
Media, social media, didattica a distanza, tutto completamente in discussione durante il periodo del Coronavirus e soprattutto sotto il microscopio attento degli esperti. L'esempio del microscopio cade a proposito, visto l'ospite di oggi, il prof. Alberto Oliverio, biologo ma soprattutto sociologo, autore di ben 400 libri di varia natura scientifica, docente Emerito dell'Università La Sapienza di Roma.

Dopo essersi laureato, nel
1962 a Roma, in Medicina e Chirurgia, ha continuato gli studi e le ricerche lavorando in diversi istituti universitari e centri di ricerca, italian,i stranieri, soprattutto negli Stati Uniti,  perfezionandosi nelle scuole di grandi biologi e psicologi. Poi al CNR di Roma.

Nel 2017, gli è stato assegnato il Premio "Antonio Feltrinelli" (per Letteratura e Scienze) da parte dell'Accademia Nazionale dei Lincei.

L'intervista verte sul ruolo delle nuove tecnologie e newmedia, la loro funzione nella didattica a distanza e alla formazione del pensiero. La possibilità di lavorare e studiare stando a casa, con più tempo libero  per la famiglia, rispetto la funzione sociale di scuola e università. La crescita culturale rispetto alla lettura di un libro tradizionale in rapporto a un e-book, l’uso dell’e-learning contro la presenza in aula, una passeggiata all’aria aperta e la chiusura in una biblioteca polverosa.




**Al termine  le notizie dal mondo delle comunicazioni.









               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  24 – 10 GIUGNO 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE  10 GIUGNO  2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


75°ANNIVERSARIO DELLA FINE DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE

LA RADIO NEI CAMPI DI CONCENTRAMENTO

Oggi con il dott.Maurizio Grillini, laureato in scienze delle comunicazioni, nonché grande appassionato della radio,  parleremo degli apparecchi  radioriceventi costruiti all'interno dei campi di concentramento. Ci si sofferma in particolar modo sulla situazione dei militari italiani, che all’8 settembre erano divisi sia nei lager nazisti, che nei campi russi (anche qui sottoposti spesso a torture in piena inosservanza della Convenzione di Ginevra) e ovviamente nei campi alleati inglesi e americani. Come per dire, fra l’incudine e il martello.
Per i prigionieri possedere una radio era molto rischioso e si poteva subito finire sul patibolo. Possederne una per altro era di vitale importanza, per comprendere l’andamento della guerra e fare resistenza nei campi. Ciò per dare speranza e rifiutarsi di aderire alla Repubblica Sociale, cosa che i tedeschi chiesero a tutti i soldati italiani fecendo loro credere che le sorti del conflitto fossero a favore dei nazisti. All’argomento Grillini, ha dedicato un sito web molto particolareggiato attingendo a più fonti e soprattutto facendo riferimento alle testimonianze di alcuni  internati militari. Parte del suo lavoro di realizzazione è stato oggetto della sua tesi di laurea. Questa puntata si aggiunge alle altre due che radiomagazine ha dedicato alle celebrazioni per il 75°anniversario della Fine della Seconda Guerra Mondiale e che ricorre quest'anno.

http://www.radio-caterina.org


**Al termine  le notizie dal mondo delle comunicazioni.









               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  23 – 3 GIUGNO 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE  3 GIUGNO  2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



AGGIORNIAMO I PROGRAMMI IN LINGUA ITALIANA
Insieme al dott.Vittorio Dartora (Quartu S.Elena, Cagliari), laureato in scienze delle comunicazioni, tracciamo un bilancio e un aggiornamento circa le emittenti radiofoniche governative e di diritto pubblico, che dall’estero hanno delle trasmissioni in Italiano. Fra queste si parla di Radio Tirana, Radio Herzegovina, Radio Fiume e Radio Sarajevo, per poi analizzare Voce della Turchia da Ankara, fortemente dedicata al turismo e agli scambi culturali con l’Italia. Per poi passare alle trasmissioni di Radio Iran, Radio Cina, Radio Romania Internazionale. Infine si apre una breve parentesi circa l’inaspettata presenza sul satellite e in streaming del programma televisivo interno della Televisione del Nord Corea, impegnata quasi al 99% nella trasmissione di marce militari.
Durante la conversazione e l’analisi di questi programmi, di cui vengono forniti dati tecnici per ascoltarli, emerge che spesso la matrice propagandistica propria della cortina di ferro, raramente è mutata, o che soprattutto sono trasmissioni monolitiche di stampo “governativo” assai pesanti da ascoltare, lontane dal carattere e dallo stile occidentale.


**Al termine  le notizie dal mondo delle comunicazioni.









               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  22 – 27 MAGGIO 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 27 MAGGIO  2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



CELEBRAZIONI PER IL 75esimo della fine della Seconda Guerra Mondiale: il ruolo della radio.
Cobisi oltre ad essere appassionato della radio e della sua storia, è giornalista de La Nazione, ha collaborato col Servizio Italiano della Deutschlandfunk di Colonia (Germania) è consigliere (tesoriere) dell'Associazione dei Giornalisti Europei.
Durante l'intervista si tracciano le principali tappe della Seconda Guerra Mondiale, dall'annuncio dell'entrata in Guerra della Gran Bretagna, dato alla radio dal primo ministro inglese Chamberlain, per passare all'inaugurazione della stazione a onde corte di Prato Smeraldo da parte di Mussolini. Per finire all'annuncio del sucidio di Hitler e la vittoria annunciata da Churchill.
Inserti sonori di queste tappe, vengono presentati durante il programma, insieme al commento dei due interlocutori.
**Al termine  le notizie dal mondo delle comunicazioni.









               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  21 – 20 MAGGIO 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 20 MAGGIO  2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


IL SATELLITE FORSE UN'ALTERNATIVA AL 5G: INTERVISTA CON CORRADO CAMPISI.

Radionavigazione satellitare e allarmi satellitari già in uso sulle autovetture, impongono una domanda d'obbligo:
Un'alternativa alla tecnologia 5G potrebbe essere il cellulare satellitare?  E come mai per il digitale terrestre si passa già al T2 e non si parla più di satellite?

Di questo, e anche di didattica a distanza, parleremo oggi con
il prof.Corrado Campisi, laureato in fisica all'Università di Alessandria. Al politecnico di Torino ha seguito il settore areospaziale; docente nelle scuole superiori, dove si è distinto di recente per aver portato in conferenza direttamente  fra i suoi ragazzi l'astronauta italiano Paolo Nespoli.

***Al termine  le notizie dal mondo delle comunicazioni










               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  20 – 13 MAGGIO 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 13 MAGGIO  2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


RADIO E E-LEARNING L'ESPERIENZA DI TAGETTI
Abbiamo parlato spesso della radio a scuola, e certo sono anni che si parla di multimedialità e didattica, e mai come in questo periodo di emergenza sanitaria. Per questo oggi avremo nostro ospite una vecchia conoscenza il prof. Fabio Tagetti da Verona docente di lingua inglese nelle scuole superiori con cui rinverdiremo l'argomento. Fabio Tagetti si è distinto anni fa per aver avviato il progetto "short wave class room" in collaborazione con un docente canadese, per l'apprendimento dell'inglese in classe con l’ascolto delle radio a onde corte. Sono seguite diverse pubblicazioni, fra cui "Radio e Profeti", "Te la do io la radio", "Imparare l'inglese e 271 lingue con radio, tv e internet. Oggi il prof.Tagetti è spesso ospite in trasmissioni televisive. Le su pubblicazioni hanno un discreto successo e sono disponibili su Amazon. 
Troverete una trasmissione correlata a questa, risalente al 1996 e presente sul nostro canale youtube dal titolo "La radio a scuola", benchè le collaborazioni fra radiomagazine e il prof.Tagetti siano state ben più numerose.












               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  19 – 6 MAGGIO 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 6 MAGGIO  2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


75 ANNI DALLA FINE  DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE
RIEVOCAZIONI SULLA STORIA DELLA RADIO LONDRA
Intervista con Bruno Lusuriello da Genova, radioamatore, collezionista di radio d'epoca, autocostruttore. Oltre a ricostruire alcune radio usate nei campi di concentramento, ha riprodotto in questi giorni la radio usata nella spedizione del dirigibile di Umberto Nobile.
Il programma è imperniato sulla base di una pubblicazione, edita il 
2 maggio 19
45 da Radio Londra in Italiano, che finita finalmente la guerra raccontava a tutti i suoi ascoltatori cosa era stato necessario fare per produrre quelle trasmissioni.
Da brividi i racconti di quando i bombardamenti  imperversavano fuori gli studi, le battaglie per non farsi localizzare dai nemici, la distruzione avvenuta più volte della centrale telefonica, il nascente monitoring service, che trascriveva i programmi delle radio nemiche per un pronto botta e risposta.













               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  18 – 29 APRILE 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 29 APRILE 2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


Fruizione e Produzione dei media digitali ai tempi del coronavirus.

Oggi insieme a Paolo Morandotti del portale italradio

parleremo di come in questo periodo  sta mutando il

rapporto fra utenti del digitale e come i media si stanno adeguando alla situazione.

Avremo un poi un servizio di Gabriele Barbi per ricordare la figura scomparsa del fondatore di Radio Caroline  Ronan O'Rahilly.

A cui seguiranno le notizie dal mondo delle comunicazioni


il file sotto è aggiornato martedì sera















               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  17 – 22 APRILE 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 22 APRILE 2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


ONDE RADIO, 5 G E SALUTE UMANA
Sul nostro canale youtube troverete già due puntate  su onde radio e salute umana, registrate anni fa insieme a Goliardo Tommasetti, ex funzionario in pensione del CNR, autore di numerosi libri per le edizioni C&C di Radio Kit Elettronica.

Come è noto, in quel periodo  ne è scaturito  lo switch off degli impianti a onde medie e onde corte per la radiofonia. In Italia fu eclatante la chiusura parziale del centro di Santa Maria di Galeria della Radio Vaticana, ma anche numerose antenne e piloni della RAI abbattute e fatte deflagrare.

Oggi vista l'attualità proveremo ad attualizzare l'argomento.

Esiste già una posizione  ufficiale della ITU, di netta smentita,  che è dovuta intervenire sulle fake-news circa la rilevanza del 5G sull'insorgenza del COVID-19 e per ribadire l'
infondatezza della notizia.

Il 5G fa male, nè più nè meno di quanto fanno male le altre reti per telecomunicazioni, ponti radio, elettrodotti, per cui consigliamo di mantenersi a debita distanza, anche e soprattutto in questo periodo che si vive incollati al cellulare e di usare assolutamente un auricolare.

***Nella seconda parte breve spazio per la Giornata Mondiale del Radioamatore indetta dalla IARU per il 18 Aprile;

***segue notizie dal mondo delle comunicazioni















               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  16 – 15 APRILE 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 15 APRILE 2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



SOCIOLOGIA DEL DIGITALE AL TEMPO DEL CORONAVIRUS
La gente che canta dai balconi, lo sconsiderato aumento dei musicisti che si esibiscono sui social media, il lavoro e la didattica a distanza. Perfino un media tradizionale come la televisione che cambia metodo di lavoro  e ora si avvicina alla radio, proponendo videointerviste effettuate con whatsapp o VOIP,  come le abituali interviste telefoniche che facciamo normalmente noi  alla  alla radio. Oggi analizzeremo alcuni aspetti di questo rapporto con le tecnologie digitali, ai tempi del coronavirus.

Intervista con il  prof.Lello Savonardo docente dell'Università di Napoli "Federico II" Professore di "Teorie e Tecniche della Comunicazione" e di "Comunicazione e Culture Giovanili".

Il suo corruculum è ricchissimo di attività professionali. Fra le tante ricordiamo, la realizzazione della RadioLAB F2, che è stata fra le prime web radio universitarie italiane.
Ha spesso portato fra i suoi studenti prestigiosi nomi, sia della cultura digitale, quale Derrik De Kerchove, che era collaboratore di McLuhan, l'inventore del Villaggio Globale, sia personaggi dello spettacolo e della musica a confronto  con gli studenti come Lucio Dalla, Jovanotti, Edoardo Bennato, Ligabue, etc. E' stato fra i componenti della commissione di ricerca sulle fonti rinnovabili insieme al Nobel,  Carlo Rubbia. Fra le tante innumerevoli attività, visto che si occupa anche di sociologia della musica, è  stato componente della commissione RAI dell'Archivio Sonoro della Canzone Napoletana.








               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  15 – 8 APRILE 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 8 APRILE 2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


PANDEMIA, MEDIA E NEW MEDIA
Google e Facebook forniscono mappe sugli spostamenti degli utenti di 131 Paesi compreso l’Italia, pur nel rispetto della privacy. Ma intanto stampa, media tradizionali e new media continuano a stare sul pezzo fornendo una copertura h24 sul coronavirus.
Effetto deletereo sul pubblico?
Non è facile capirlo.
Nel frattempo la sera della domenica delle Palme, la Regina Elisabetta si rivolge in uno storico discorso alla Nazione. Anche Lei, ricorda come la situazione sia molto simile a quando nel 1940 da bambina insieme alla sorella, si rivolse agli inglesi via radio proprio dal Castello dei Windsor: uno strano modo per ricordare il 75° della Seconda Guerra Mondiale che ricorre proprio quest’anno
. Un discorso che va in onda quando il Primo Ministro Boris Johnson viene ricoverato d’urgenza in via precauzionale per persistenti sintomi da Covid-19.

Parleremo di tutto questo nel programma acquisibile in podcast e con contenuti speciali sul canale youtube “Radiomagazine Official”.

Sul tema intervista con
ANGELO GALLIPPI
giornalista, scrittore, ex Presidente del
CORECOM Lazio,
alto funzionario  del Garante della Privacy,
autore del libro ed.Mondadori:
”Federico Faggin il padre del microprocessore”
nonché relatore di numerose conferenze e
 workshop di aggiornamento convenzionati con
l’Ordine dei Giornalisti.


Seguono altri contenuti, registrazioni dal discorso della Regina Elisabetta, effetti deleterei del Coronavirus in Equador, Radio Colonia si occupa dei sussidi per i lavoratori italiani in Germania.

Notizie dal mondo delle comunicazioni.








               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  14 – 1 APRILE 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 1 APRILE 2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



RASSEGNA DELLE RADIO SU EMERGENZA SANITARIA
Oggi continuiamo il nostro servizio sull'emergenza sanitaria che sta attraversando tutto il mondo.

In caso di calamità naturale i radioamatori sono intervenuti per la carenza di reti di comunicazione. Non è la stessa cosa durante l'emergenza sanitaria che stiamo vivendo. Ma i radioamatori si sono spesso attivati per cercare donatori di sangue o apparecchiature medicali. Sono una categoria a parte, una comunity come oggi si dice, e sono abituati a fare il tam tam quando serve qualcosa. Ce lo confermava la settimana scorsa Alberto Barbera del Raggruppamento Nazionale Radiocomunicazioni Emergenza.

Oggi da Varese Giovanni Romeo dell'Associazione Radioamatori Italiani, sottolinea che pur non essendoci problemi di comunicazioni, ci si tenga allenati per ogni evenienza. E esiste una stazione radioamatoriale oramai in ogni Prefettura e si lavora a stretto contatto con la Protezione Civile.

Poi con Vittorio Dartora parleremo di come le radio straniere in italiano coprono l'emergenza sul coronavirus. Il loro monitoraggio si rende opportuno per capire come i governi stranieri stiano intervenendo per fermare l’epidemia. 
Particolare risalto la daremo alla nuova app green radio per scaricare e ascoltare in streaming tutte le radio del mondo. Durante l’intervista proporremo alcune radio in italiano che trattano l'argomento.


L'ultimo spazio, prima del consueto angolino delle notizie, lo dedichiamo alla dis
informazione e alle FAKE news, analizzando la bufala delle pioggia di pipistrelli morti, avvenuta nel 2014 in Australia per motivi assolutamente estranei al coronavirus.











               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  13 – 25 MARZO 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE  25 MARZO 2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


EMERGENZA SANITARIA MEDIA E RADIOAMATORI
Oggi continuiamo il nostro servizio sull'emergenza sanitaria che sta attraversando  il nostro Paese con due importanti contributi:

***Alberto Barbera,del Raggruppamento Nazionale Radiocomunicazioni Emergenza, per parlare di radioamatori e volontariato

***e poi collegamento con Paolo Morandotti del portale italradio su come emittenti in italiano dall'estero stanno seguendo l'emergenza coronavirus.

Abbiamo già dedicato diverse puntate al coronavirus. Soprattutto per sottolineare  l'apporto dei radioamatori in quanto comunity, che hanno dato e continuano a dare per la ricerca di farmaci o donatori di sangue, oltre come li abbiamo sempre trovati front-line in caso di protezione civile in occasione di calamità e terremoti.

Barbera ci parlerà di come il suo gruppo lavora come volontariato in collaborazione con Protezione Civile e Presidenza del Consiglio.
Paolo Morandotti di come le radio italofone stanno coprendo l'attualità che oramai purtroppo non interessa solo l'Italia ma tutto il mondo.

Nel corso del programma ci sarà una pausa con le registrazioni di radio che parlano del coronavirus:

SBS Australia in Italiano
Radio Cina Internazionale in Italiano
KBS Seoul Sud Corea in Coreano.

Imponente la presenza delle istitiuzioni sui social, con ad esempio conferenze stampa  sul coronavirus,  appuntamento fisso in diretta sul canale youtube della Protezione Civile, ma anche quelle  da Palazzo Chigi. Ed anche i post  della Organizzazione Mondiale della Sanità, e ancora più recente della Croce Rossa che cerca medici e operatori sanitari.

INTERVISTE:
-ALBERTO BARBERA 
-PAOLO MORANDOTTI








               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  12 – 18 MARZO 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE  18 MARZO 2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


Abbiamo già dedicato due puntate al coronavirus e non potevamo risparmiarcene un altra, come per dire non c'è due senza tre. Oggi segnaliamo un'iniziativa di e-learning attivata da un ateneo napoletano, con la voce del prof.Lucio D'Alessandro, Rettore del Suor Orsola Benincasa. Oramai scuole e università, si stanno organizzando per le lezioni a distanza.

Nella puntata odierna avremo ospite Fabrizio Magrone da Forlì, che oltre a essere un appassionato della radio è anche un medico.

Una puntata anche per sottolineare di nuovo l'apporto dei radioamatori in quanto comunity, che hanno dato e continuano a dare, per la ricerca di farmaci o donatori di sangue, oltre come li abbiamo sempre trovati front-line in caso di protezione civile in occasione di calamità e terremoti. Fabrizio Magrone, che è noto per aver scritto alcuni libri sul radioascolto,lo sentiremo anche circa l'uso delle nuove tecnologie in campo medico, e-helth,  i social media o come combattere la dis
informazione e le classiche bufale su internet; nonchè un parere di medico sul virus e la situazione che stiamo vivendo.

Proprio di recente sono scesi in campo i colossi della rete contro la dis
informazione.

Ma non mancano episodi inquietanti, come la notizia diramata dall'agenzia Bloomberg circa un attacco hacker al ministero della salute americano, per rallentarne l'attività.

Per altro c'è da sottolineare quanto si stia rivelando imponente anche la presenza delle istitiuzioni sui social. Abbiamo visto come le conferenze stampa sul coronavirus, siano divenute appuntamento fisso su youtube, da Palazzo Chigi e dalla Protezione Civile. Ed anche i post  della Organizzazione Mondiale della Sanità, e ancora più recente della Croce Rossa che cerca medici e operatori sanitari. Mentre è notizia fresca il decreto del Miur per la laurea in medicina abilitante.

Inoltre apriremo il programma con l’Inno di Mameli,  aderendo all’iniziativa di tutte le radio italiane, che per il 20 marzo alle ore
11:00 hanno programmato la messa in onda del nostro inno nazionale.

INTERVISTA A FABRIZIO MAGRONE da Forlì, appassionato di radioascolto, medico,autore.









               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  11 – 11 MARZO 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 
11 MARZO 2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


RADIO E CORONAVIRUS: emergenza radio.
La settimana scors abbiamo già parlato degli effetti del coronavirus  sul calendario delle fiere per radioamatori e elettronica e di quante siano state già le cancellazioni soprattutto per gli espositori provenienti da zone altamente a rischio.

Oggi faremo invece il punto della situazione sull'aspetto classico, che storicamente coinvolge radioamatori e protezione civile nell'emergenza radio.
E’ già noto l’impiego dei radioamatori in caso di sismi e calamità naturali, ma spesso i radioamatori in quanto “comunity” si sono spesso attivati anche per la ricerca di farmaci, apparecchiature mediche introvabili e donatori di sangue.
Su questo tema oggi abbiamo tre ospiti:

Antonio Di Camillo Presidente dell'ARI Pecara, organizzatore Fiera del Radioamatore di Pescara

Franco Probi appassionato di radioascolto, impegnato nel volontariato della Croce Rossa Italiana a Spoltore Pescara;

Roberto Pavanello da Vercelli,  nostro abituale collaboratore di vecchia data che si è trovato onorato full immersion col coronavirus, in quanto Vercelli è stata dichiarata zona arancione, anche se proprio  al momento di registrare il Presidente Conte ha ampliato le restrizioni a tutta l'Italia.











               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  10 – 4 MARZO 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 
4 MARZO 2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



EXPO ELETTRONICA FAENZA
Gli effetti del coronavirus si riversano anche sul calendario delle fire per radioamatori. Una delle prime è stata l'EXPO Elettronica di Faenza rinviata al 18 aprile.
Ma oggi ne approfittiamo per rinverdire l’argomento e tracciare un bilancio della società organizzatrice la Blunautilus di Rimini insieme al suo addetto stampa
Monica Mazzoni











               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  9 – 26 FEBBRAIO 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 
26 FEBBRAIO 2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


IL CARNEVALE ALLA RADIO

Il carnevale si festeggia forse non a caso in quei Paesi dove manca tutto, ma dove comunque si balla e si festeggia tutta la notte.

Senz'altro il clima cupo che viviamo in questi giorni non sempre ci apre a pensieri positivi, ma almeno immaginare di trovarci lì a Rio on in Brasile ci aiuterà a superare questo brutto momento...E' la ricetta che do a quelli in ascolto e che sono forse  già in quarantena.

Se siete chiusi in casa, accendete la radio e ballate!

Esorcizzerete quanto sta accadendo intorno, e non è da escludere che il sistema immunitario non riesca a combattere meglio di quanti invece se la piangono.

Dunque oggi parleremo di radio brasiliane e carnevale con ospite Vittorio Dartora.

Con registrazioni di emittenti radiofoniche brasiliane.










               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  8 – 19 FEBBRAIO 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 
19 FEBBRAIO 2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)




PRESENTATI A PISA GLI ATTI DEL FORUM ITALRADIO
La coesistenza di forme diverse di diffusione scientifica che convivono nell’editoria, nella radio ed in rete.
E' stato questo il tema al centro della presentazione degli atti del Forum Italradio durante il convegno "da Marconi al 5G"svoltosi presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università di Pisa e presentato nell'ambito del World Radio Day UNESCO del 13 febbraio scorso.

Relatori: 
-Filippo Giannetti 
 Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione, Università di Pisa; 
-Paolo Morandotti 
 coordinatore scientifico del Comitato Italradio;
-il vicepresidente del corso di Studio in Ingegneria delle Telecomunicazioni dell'Università di PisaLuca Sanguinetti;
-Presente
 Ennio Bazzoni editore della Nardini di Firenze, stampator degli atti del Forum.  

Del convegno parliamo insieme al segretario generale di Italradio, Luigi Cobisi, giornalista de “La Nazione”, ex collaboratore della Deutschlandfunk di Colonia, tesoriere dell’Associazione dei Giornalisti Europei. 















               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 



 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  7 – 12 FEBBRAIO 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 
12 FEBBRAIO 2020//MARCATO 13 FEBBRAIO PER IL WRD

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



LA RADIO PATRIMONIO DELL'UMANITA
WORLD RADIO DAY: LIBERTA DI ESPRESSIONE A CUBA
(SECONDA PUNTATA)
La settimana scorsa vi abbiamo dato delle informazioni circa la giornata mondiale della radio fissata dall'UNESCO della Nazioni Unite per il 13 febbraio. Fra i temi centrali della giornata, celebrata per la prima volta dall'Accademia Espanola de la Radio, quello di sostenere il pluralismo della radio e difendere la diversità sotto ogni punto di vista.
Torna dunque dirompente con il World Radio Day, il tema dell'uguaglianza fra i popoli e anche della libertà di espressione e di stampa.
Un tema che oggi vogliamo riprendere con una intervista che per praticità abbiamo voluto mantenere così come l'abbiamo registrata, ovvero le mie domande in italiano e le risposte in spagnolo, con un cittadino cubano in visita in un Paese europeo e che per ovvie ragioni abbiamo voluto mantenere celata l'identità.
Se con la caduta del muro di Berlino, è quasi del tutto svanita la cortina di ferro nei Paesi comunisti, portando vento di rinnovamento e di libertà, non è la stessa cosa per la piccola isola caraibica di Cuba. Che ha visto la dipartita del mitico leader Fidel Castro, scomparso appena nel novembre del 2016. Ora al governo c'è ancora suo fratello Raul Castro alle spalle del presidente Dias Canel. Ma la situazione sociale e economica in Cuba è a dirpoco disastrosa.











               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 



 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  6 – 5 FEBBRAIO 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 
5 FEBBRAIO 2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



LA RADIO PATRIMONIO DELL'UMANITA
WORLD RADIO DAY
Per il 13 febbraio è prevista l'edizione 2020 della Giornata mondiale della radio è divisa in tre sottotemi principali e invita le stazioni radio a difendere la diversità:
-Sostenere il pluralismo alla radio, in modo che vi sia una combinazione di media pubblici, privati e comunitari;
-Incoraggiare la rappresentanza nella redazione, dove le squadre sono composte da vari gruppi nella società;
-Promuovere la diversità dei contenuti editoriali e dei tipi di programmi per riflettere la varietà del pubblico.










               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 



 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  5 – 29 GENNAIO 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 
29 GENNAIO 2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


INTERVISTA
Ritratto di un appassionato.
 
Questa settimana vi proponiamo una intervista con Gabriele Barbi di Ferrara di Monte Baldo (Verona). Gabriele ci parla della sua passione per la radio prima come ascoltatore e poi come tecnico e conduttore radiofonico. Il tutto passando  fra nuovo e vecchio metodo di fare radio, speranze e aspettative.










               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 



 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  4 – 22 GENNAIO 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 
22 GENNAIO 2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


Giornata della Memoria 2020
...e il mondo rimane in selinzio
(da “la notte” di Elie Wiesel, Premio Nobel per la Pace)

Quest'anno celebriamo la giornata mondiale della Memoria, con una sequenza di registrazioni e brani, che per flash back si associano alla Shoa.
...e il mondo rimane in silenzio...
era l'inizio di un diario di ben 900 pagine, di Elie Wiesel, scrittore e giornalista, rumeno, sopravvissuto ai campi di concentramento, e che visse fra Parigi e Stati Uniti d'America.Ed era anche l'inizio da cui trasse la sua opera più importante intitolata "la notte" stampata in più lingue in milioni di copie ed estrapolando parti da quell’originario diario.









               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  3 – 15 GENNAIO 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 
15 GENNAIO 2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



GUGLIELMO MARCONI:
NATO PER LA RADIO

Dedichiamo parte del nostro appuntamento settimanale con il radioascolto all’autore di alcuni libri dedicati alla storia della radio.
Daniele Raimondi, appassionato della radio e radioamatore, in pochi anni ha pubblicato due libri. Il primo, la radio di carta e il secondo “Guglielmo Marconi: nato per la radio”, entrambi dedicati  principalmente alla figura dell’illustre scienziato premio Nobel.
Nell’intervista che vi presentiamo oggi vi parliamo dei motivi che lo hanno spinto ad appassionarsi alla radio e i contenuti di queste due pubblicazioni, una delle quali arrivata alla settima ristampa.

Nel corso del programma registrazioni sulle news dell’eruzione del Vulcano Taal in Filippine, e al termine le notizie dal mondo delle comunicazioni.









               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 



 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  2 – 8 GENNAIO 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 
1 GENNAIO 2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



IN DISTRIBUZIONE l’edizione 2020 WORLD RADIO & TV HANDBOOK Già in distribuzione la nuova edizione del manuale mondiale di Radio e Televisione. La pubblicazione, nata nel dopoguerra sotto l’egida della Bilboard e a firma del mitico editore James M.Frost, è disponibile attraverso i canali abituali di vendita, tra cui Amazon e on line sul sito dell’handbook.
Come ogni anno, la pubblicazione analizza paese per paese la situazione e l’assetto dei media locali, fornendo recapiti frequenze di trasmissione, localizzazione dei trasmettitori. Inoltre ci sono i tradizionali articoli sulla scelta dei ricevitori radio e per le previsioni di propagazione in base ai dato raccolti dall’Osservatorio di Boulder Colorado.
Oggi ne abozziamo una recensione con Roberto Pavanello, ospite della nostra trasmissione.










               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 



 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO XVIII - NUMERO  1 – 1 GENNAIO 2020

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 
1 GENNAIO 2020

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


SPECIALE ANNO NUOVO
Sonoro dedicato alle emitteni radio clandestine e ufficiali, pro e contro Fidel Castro. La storica crisi di Cuba, che vide contrapposti USA e URSS, con Cuba che minacciava l’insediamento di basi missilistiche russe, fu la data di partenza di una grande e vastissima guerra delle onde, non meno importante di quella che si giocò  in Europa fra Occidente e Paesi dell’Est.
Durante questa puntata vi faremo ascoltare alcune registrazioni di radio a favore e pro il geverno di Castro.










               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Torna alla home page 

 

 

 

Contatti:

radiomagazine@libero.it

info@radiomagazine.net