www.radiomagazine.net



 

**** troverete ulteriori contenuti di carattere culturale sul canale youtube "Radiomagazine Official" a cui vi invitiamo a iscrivervi, nonchè partendo dalla nostra home page e cliccando su archivio personale.....buon ascolto a tutti ****** scriveteci presso radiomagazineinfo@gmail.com *****

 

 




Eleonora De Poi, violinista
E’ nata a Vittorio Veneto (provincia di Treviso) nel 1997.
Ha iniziato lo studio del violino all’età di sei anni, per poi proseguire gli studi nel 2011 presso il Conservatorio "A.Steffani" di Castelfranco Veneto.Qui,  sotto la guida di Michele Lot e Stefano Pagliari, si è diplomata nel 2016 con 10, lode e menzione speciale. Si è inoltre appena laureata come Bachelor in Violin Performance al Conservatorium van Amsterdam, avendo come insegnanti Ilya Grubert e Maria Milstein, ottenendo un risultato brillante.Recentemente ha compiuto e ultimato anche studi in viola.
Ha studiato Musica da Camera con Domenico Nordio, Filippo Faes, il Trio di Parma, Frank van de Laar e Paul Scheepers.
Ha partecipato a diverse Masterclass con importanti insegnati:
tra cui Giovanni Guglielmo, Fabian Rieser, Pierre Amoyal, Pavel Vernikov, Eliot Lawson, Yair Kless,Svetlana Makarova e Igor Volochine.
Eleonora De Poi, ha vinto vari concorsi nazionali e internazionali, sia da solista che in formazioni di Musica da Camera:
-premio speciale "Farulli" per il miglior quartetto d’archi al Concorso Internazionale Premio Crescendo di Firenze;
-In duo con il pianista Massimiliano Turchi (TulipDuo) è risultata finalista allo Storioni Festival Prize in Olanda;
-Primo premio al Concorso Internazionale di Musica "Rizzardo Bino" di Brescia, sono stati selezionati a livello mondiale come uno dei dieci "duo" violino e pianoforte, ammessi alla Masterclass in Losanna  con Pierre Amoyal e Pavel Gililov, 
-il duo con Massimiliano Turchi  è stato ospite per un recital durante il Birmingham International Piano Chamber Music Festival & Competition come uno degli otto gruppi selezionati.
Eleonora De Poi si è dunque esibita sia in Italia che all’estero sia da Solista che  in diverse Orchestre in importanti sale:
alla Wiener Konzerthaus, Royal Concertgebouw, TivoliVredenburg di Utrecht, Muziekgebouw di Eindhoven, Bernard Haitinkzaal di Amsterdam, Teatro dal Verme, Palazzo Vecchio "Salone dei Cinquecento" a Firenze, e altre sedi  sia in Italia che all’estero.
Appena l'8 novembre scorso ha partecipato alla stagione del Teatro Verdi di Padova, allestita per la prima volta in digitale per fronteggiare l'emergenza sanitaria, per una


                     link per il podcast

      link per youtube con contenuti iconografici









Fisica e Superconduttori:una svolta nella ricerca

Prof.Giorgio Sangiovanni Uni.Wurzburg e Alessandro Toschi Uni.Wien

Intervista realizzazione e montaggio di Dario Villani

Collaborazione: prof.Angelo Gallippi

Consulenza scientifica dott.Antonio Olivieri, ing.Domenico Morizzi

 

Oggi vi presentiamo una Puntata Speciale.

Si tratta di argomenti già noti, ma che sono a una svolta importante nell'avanzamento

della ricerca. I progressi sono stati pubblicati nel 2017 dalla rivista americana "Science" , su quelli che vengono definiti "circuiti elettronici a resistenza zero" ovvero cosìdetti "superconduttori" che sfruttano particolari proprietà topologiche di alcuni materiali.

L'articolo fa riferimento a una scoperta che è stata compiuta da due ricercatori italiani, il prof.Giorgio Sangiovanni, oggi all'Università di Wurzburg, insieme al prof.Alessandro Toschi dell'Università di Vienna, entrambi ospiti della nostra trasmissione.

Abbiamo lo spunto per chiarire i punti di questa importante scoperta scientifica, ma anche di aprire una finestra sullo stato dell'arte della ricerca in Italia, e purtroppo dell'annosa questione della fuga dei cervelli dal nostro Paese.

Il prof.Sangiovanni proviene da La Sapienza di Roma, considerata una delle migliori a livello europeo, dopo aver fatto il liceo scientifico e per la passione alla musica, ha conseguito perfino un diploma al conservatorio di Santa Cecilia di Roma, per poi trasferirsi in Germania, ed ha una valanga di articoli e pubblicazioni a sua firma. Idem anche per il prof.Alessandro Toschi, proviene anch'egli dalla Sapienza di Roma,  con un elevato numero di libri e articoli a sua  firma, ha seguito da vicino il tema della "superconduttività", e insegna invece all'Università di Vienna.

      link per il podcast

      link con youtube (con contenuti iconografici)


 

 

 

Silvia Frigato (soprano) - intervista

Ha studiato pianoforte e si è diplomata in Canto al Conservatorio Statale di Musica di Adria (in provincia di Rovigo).

Si è specializzata nello studio del repertorio sei-e settecentesco.

Nel 2007 ha vinto il IV Concorso Internazionale di Canto  Barocco "Francesco Provenzale" di Napoli e nel 2010 il IV Concorso di Musica Antica "Fatima Terzo" di Vicenza.

Svolge intensa attività concertistica nelle più importanti sedi italiane ed estere, collaborando in qualità di solista, con prestigiosi complessi internazionali e con i più importanti nomi del panorama musicale.

Di Lei, dice la critica:

"coglie perfettamente il senso del recitar cantando. Non solo per la dizione chiarissima, ma soprattutto per la recitazione, appunto, musicale, per la recitazione del canto, un canto cioè che si fa, che è esso stesso recitazione"

e ancora:

"La musica del tempo è a sua volta, tra la più sperimentale che sia mai stata composta:  eseguita con meravigliosa freschezza da Silvia Frigato, soprano dalla voce perfetta per il repertorio barocco e fraseggiatrice sensibile"

Tra gli impegni passati di maggior rilievo, ricordiamo:

-lo Stabat Mater  alla Wiener Konzerthaus, e L’Euridice di Caccini  alla Innsbrucker Festwochen der Alten Musik;

-concerti con l'Orchestre Philharmonique de Monte-Carlo e

presso la Basilica di San Marco a Venezia con l’Orchestra del teatro La Fenice diretta da Stefano Montanari;

-L’incoronazione di Poppea (Amore) di Monteverdi al Teatro alla Scala in una produzione di Robert Wilson diretta da Rinaldo Alessandrini.

Silvia Frigato, ha inoltre preso parte ad alcuni concerti a Karlsruhe e

a Basilea con la Schola Cantorum Basiliensis e a Losanna con Il Canto d’Orfeo diretto da Gianluca Capuano.

Il tutto sempre riscuotendo  un grande successo di pubblico.

Ha inciso per numerose etichette e le sue registrazioni sono state trasmesse da RAI, Radio France, BBC, ORF e da altre emittenti europee.

Il resto è scritto negli annali che girano sul web

Oggi Silvia Frigato è ospite della nostra trasmissione per una breve intervista.

(Intervista realizzazione e montaggio di Dario Villani)

 

 

 

   *   link per il podcast

      link con youtube (con contenuti iconografici)

 

 

 

 


 

 

 

Francesca Seri (flautista) - intervista

Veneziana, diplomata al Conservatorio Cesare Pollini di Padova nel 1988. Si perfeziona successivamente con Aurèle Nicolet e Marzio Conti. Nel 1989 è primo flauto solista dell’Orchestra da Camera di Venezia, con tourné in Italia e all'estero. Nel 1996 è primo flauto dell'Orchestra Sinfonica Europea e dieci anni dopo, con lo stesso ruolo è nell'Orchestra Filarmonica del Veneto.

Per due volte di seguito ha vinto il 1°Premio di Musica da Camera del Concorso Gradus ad Parnassum di Venezia.

Ha registrato per la radio di Trieste, Zagabria, Lubiana, nonchè per quella belga e tedesca.

Numerose anche le incisioni discografiche, fra cui ricordiamo la raccolta "Sulle Note del Passato" con un ricchissimo repertorio di brani per flauto e chitarra.

Nel 1994 ha fondato l'Accademia Giuseppe Verdi, che oggi raccoglie oltre 650 allievi e 40 insegnanti,

che tra l'altro rilascia anche il Trinity College Awards.

E' anche compositrice.

Con la storica dell'arte Silvia Gramigna ha scritto un libro di educazione all'ascolto dal titolo "Sentire l'arte".

E' membro di numerose giurie di concorsi nazionali e e internazionali.

Ha un attivo di oltre 850 concerti, che insieme alle sue iniziative, raccolgono grande successo di pubblico, e anche il favore della carta stampata.

E per altro è spesso ospite di numerose trasmissioni televisive e radiofoniche.

Vanta fra l'altro di avere quale quadrisavolo, Giuseppe Verdi. Nella sua attività la seguono anche i figli che compiono anch'essi studi musicali e conservatorio.

(Intervista realizzazione e montaggio di Dario Villani)

(Commento musicale brani eseguiti da Francesca Seri e tratti da: Alessandro Santini sonate per flautoFrancesca Seri "L'Offerta musicale".

 

 

   *   link per il podcast

      link con youtube (con contenuti iconografici)

 


       link con youtube (con contenuti iconografici)

 




Altre Servizi disponibili su youtube


Tournè al San Carlo di Napoli dei Berliner Philarmoniker
Questa è una delle interviste a cui tengo di più. Riguarda la tournè al San Carlo di Napoli dei Berliner Philarmoniker. Intervista sulla storia dell'orchestra con il Sovrintendente Maishenko. Il sovrintendente reagiva ottimamente all'intervista, e questo per noi giornalisti è sempre un bene. Non tutti sanno però che il giornalista quando fa una intervista volante, come in questo caso, registrata in fretta e furia all'Excelsior di Napoli, non c'è tempo per accordarsi sulle domande e tutto il resto. Quindi devi fare un po da regista, e semplicemente badare non alla tua parte, ma riprendere e far parlare l'interlocutore. Come noterete il risultato è moderatamente interessante. Purtroppo il mio lavoro non è improvvisazione, soprattutto in casi del genere. E non posso dimenticare come in questa occasione ci fu l'apporto dell'intera redazione di Colonia per farmi realizzare invece l'intervista con Claudio Abbado. Dunque telefonate, cavo dell'eurovisione per lo studio RAI (prima si usava così), FAX, accordi con gli addetti stampa..... E indovinate cosa succede? All'appuntamento all'Excelsior, arriva il Sindaco Bassolino, tomo tomo calmo calmo (o cacchio cacchio...!!!) si afferra Abbado sotto al braccio e se lo porta via...e salta l'intervista!!! Per altre situazioni Bassolino l'ho intervistato spesso. Proprio per la DLF, portai in trasmissione lui e l'allora Presidente della Regione Anonio Rastrelli, in un servizio dedicato al turismo germanico in Campania... Che possiamo dire, lo perdoniamo per avermi soffiato Abbado?? Mah....qualche anatema glielo ho lanciato credetemi!!!

 
      link all’intervista

 





Orchestre tedesche in Campania
Spesso per il Servizio Italiano della Deutschlandfunk di Colonia, mi capitava di raccogliere interviste e molto materiale registrato che non riuscivo a smaltire. E'chiaro che per tutta Italia ci sono e c'erano numerosi festivals di musica classica a cui partecipavano artisti da ogni parte del mondo. Proprio per questo era difficile poter individuare il punto d'attualità interessante per mettere in onda il tutto. Allora, come in questo caso, mi inventavo dei collages di un solo unico pezzo che raccoglieva più interviste e che andavano giusto bene a coprire l'intera seconda parte del programma Italiano, che come forse ricorderete era impegnato per i primi 12 minuti dal giornale radio e dalla rassegna stampa dei giornali tedeschi in edicola il giorno dopo (il programma andava in onda la sera dope le undici su onde medie e copriva tutta l'Italia). Devo dire che non sempre il direttore Ritter me la faceva buona. Il più delle volte oltre ad avere un palinsesto impegnato, sono convinto tirasse per aria una monetina per il testa o croce...e quindi la spuntavi. In questo piccolo contenitore ci sono 3 personaggi. --Il pianista Lonquich, famosissimo perchè ha suonato anche con Umberto Benedetti Michelangeli; -Hans Dieter Hutchild direttore della Orchestra di Stoccarda, noto per aver lavorato anche per Uto Ughi: e infine l'organista; -Stefan Niebel organista per un concerto alla Basilica di Pompei... Come potete immaginare è sempre stato molto divertente inventarsi queste interviste e registrarle.
(nella foto Alexander Lonquich)

 
      link all’intervista








Wolfgang Sawallish
Partecipazione dell'Orchestra dell'Opera di Stato di Monaco alle Panatenee Pompeiane, direttore Wolfgang Sawallish.

Intervista realizzata per il Servizio Italiano della Deutschlandfunk Koln Germania.



  
      link all’intervista









Katia Ricciarelli, ma anche la compagnia del San Carlo a Seoul per la KBS
Radio Korea International è il servizio radiofonico per l'estero della Korean Broadcasting System di Seoul Repubblica di Corea del Sud. Oggi il servizio dispone di un programma televisivo via satellite in inglese e coreano. Mentre c'è un ampio sito web tradotto in più lingue. Il programma radiofonico in Italiano venne inaugurato in occasioni delle Olimpiadi del 1988 e durò fino al 1994. Durante questo video vi proponiamo una raccolta di servizi realizzati nel 1994, anno in cui lavorai per la redazione italiana, come esperto di madre lingue, annunciatore, produttore, giornalista.
Ci sono alcuni pezzi rari, come l'intervista a Katia Ricciarelli, ospite dell'auditorium KBS, senza dubbio un pezzo non eclatante, visto che la signora rispondeva quasi a monosillabi. Manca ad esempio il pezzo sulla tourné del San Carlo che portò a Seoul l'Ernani, e sicuramente ancora negli archivi coreani. Invece ci sono altri pezzi, come il campionato di volley quello di basket militare, la presenza del Banco Napoli a Seoul, l'attività del Istituto di Cultura e quello per il Commercio Estero, e la Festa della Repubblica con intervista all'Ambasciatore Martino. Buon ascolto.

(NB la registrazione include alcuni servizi realizzati a Seoul e si apre proprio con l’intervista alla Ricciarelli)


   
    link all’intervista


                               
*     podcast







 

 

 

torna alla home page di radiomagazine