Benvenuto!!
Sei nell’archivio sonoro di RADIOMAGAZINE
ANNO IXX  2021


torna indietro


Per ovvi motivi di spazio, non possiamo pubblicare in rete tutto il nostro archivio, ma solo parte di esso.
Per questo talune trasmissioni non saranno più disponibili, ma se hai perso qualcosa, potremo avere
uno spazio “a gentile richiesta” e nello spazio corrispondente apparirà magicamente il collegamento del file desiderato.



Scrivici! info@radiomagazine.net
oppure  radiomagazineinfo@gmail.com



Ascolta in linea!
Tutti i files sono in mp3  128 kbps (44 kHz stereo/studio quality), adatto anche alla ritrasmissione,
oppure  64 kbps (mono) 44 kHz; 24 kbps (mono facile da scaricare per chi ha pochi Giga).


cerca dove è presente il collegamento che ti interessa, e poi potrai  salvare l’audioclip,
cliccando sul collegamento col tasto destro del mouse.

Se il collegamento “vai” non è  riportato, significa che la trasmissione non è piu’ disponibile in archivio.
In tal caso potete provare a richiederci una copia della stessa scrivendo alla nostra mail.
Dal 2016 è inoltre il nostro programma è disponibile anche sul canale You Tube
“Radiomagazine Official di Dario Villani” con contenuti iconografici e video a questo link




    
         link diretto al canale youtube “Radiomagazine Official”





 



ANNO IXX  -  NUMERO  43  -  27 OTTOBRE 2021


ANNO IXX  -  NUMERO  42  -  20 OTTOBRE 2021
ANNO IXX  -  NUMERO  41  -  13 OTTOBRE 2021
ANNO IXX  -  NUMERO  40  -  6 OTTOBRE 2021
ANNO IXX  -  NUMERO  39  -  29 SETTEMBRE 2021
ANNO IXX  -  NUMERO  38  -  22 SETTEMBRE 2021
ANNO IXX  -  NUMERO  37  -  15 SETTEMBRE 2021
ANNO IXX  -  NUMERO  29  -  21 LUGLIO 2021
ANNO IXX  -  NUMERO  28  -  14 LUGLIO 2021
ANNO IXX  -  NUMERO  27  -  7 LUGLIO 2021
ANNO IXX  -  NUMERO  26  -  30 GIUGNO 2021
ANNO IXX  -  NUMERO  25  -  23 GIUGNO 2021
ANNO IXX  -  NUMERO  24  -  16 GIUGNO 2021
ANNO IXX  -  NUMERO  23  -  9 GIUGNO 2021
ANNO IXX  -  NUMERO  22  -  2 GIUGNO 2021
ANNO IXX  -  NUMERO  21  -  26 MAGGIO 2021
ANNO IXX  -  NUMERO  20  -  19 MAGGIO 2021
ANNO IXX  -  NUMERO  19  -  12 MAGGIO 2021
ANNO IXX  -  NUMERO  18  -  5 MAGGIO 2021
ANNO IXX  -  NUMERO  17  -  28 APRILE 2021
ANNO IXX  -  NUMERO  16  -  21 APRILE 2021
ANNO IXX  -  NUMERO  15  -  14 APRILE 2021
ANNO IXX  -  NUMERO  14  -  7 APRILE 2021
ANNO IXX  -  NUMERO  13  -  31 MARZO 2021
ANNO IXX   NUMERO  12   24 MARZO 2021
ANNO IXX   NUMERO  11   17 MARZO 2021
ANNO IXX   NUMERO  10   10 MARZO 2021
ANNO IXX   NUMERO  9   3 MARZO 2021
ANNO IXX   NUMERO  8   24 FEBBRAIO 2021
ANNO IXX   NUMERO  7   17 FEBBRAIO 2021
ANNO IXX   NUMERO  6   10 FEBBRAIO 2021
ANNO IXX   NUMERO  5   3 FEBBRAIO 2021
ANNO IXX   NUMERO  4   27 GENNAIO 2021
ANNO IXX   NUMERO  3   20 GENNAIO 2021
ANNO IXX   NUMERO  2   13 GENNAIO 2021
ANNO IXX   NUMERO  1   6 GENNAIO 2021





 

 

 

 

 
QUESTA SETTIMANA IN RETE

 

 

 

 

«top     ANNO IXX  –  NUMERO   43  –  27 OTTOBRE  2021

Elemento in scaletta

RADIOMAGAZINE   27 OTTOBRE  2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



CON PAOLOMORANDOTTI
IN ITALIANO
Paolo Morandotti ideatore del portale Italradio, per altro collaboratore di Radio Capodistria, ci illustra gli ultimi aggiornamenti circa le trasmissioni in lingua italiana, in relazione ai cambi stagionali delle frequenze e al passaggio all'ora solare. Il portale Italradio prosegue intanto le celebrazioni per  i 25 anni di attività, dove ha seguito gli sviluppi delle trasmissioni radiofoniche in Italiano dall'estero,dalle onde corte ai new media. Organizza spesso convegni, dibattiti e ne pubblica gli atti. Come quello recente, in occasione del World Radio Day presso l'Università di Pisa. Italradio collabora attivamente con la Comunità Radiotelevisiva Italofona, che raggruppa gli organismi pubblici stranieri che hanno un programma italiano.
***Al termine notizie dal mondo delle comunicazioni.



GUIDA FACILE
00:00 sigla introduttiva
01:52 intervista con Paolo Morandotti/Italradio
09:18 seconda parte intervista
16:42 notizie dal mondo delle comunicazioni


     link al video su youtube













               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 


                         
  SCARICA LA TRASMISSIONE
                 FORMATO LIGHT LEGGERO DA SCARICARE
                 (COMPRESSIONE 24 kbps)

 

 

 

 

 

 




 

 

 

 

 
IL NOSTRO ARCHIVIO del 2021

 

 

 

 

«top     ANNO IXX  –  NUMERO   42  –  20 OTTOBRE  2021

Elemento in scaletta

RADIOMAGAZINE   20 OTTOBRE  2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



Con Francesca Pani, cantautrice.
New media: artisti a confronto
Oggi riprendiamo il discorso iniziato la settimana scorsa, con un produttore discografico, ma dall'altra parte della barricata, cioè dalla parte di autori e cantanti. Per capire se i new media e i social media, stanno ammazzando la musica o la stanno invece aiutando. In tal senso viene in nostro aiuto Francesca Pani, giovane e esordiente cantautrice e poeta, che ha iniziato a farsi strada con i suoi brani e le sue covers su varie piattaforme. Durante la pandemia  c’è stato un boom di artisti sui social, anche se a loro va il primato di averli cominciato a usare. Sul web nascono collaborazioni con nuovi artisti,migliora il rapporto col pubblico, ma rimane pressochè invariata la situazione dei guadagni: anche prima con il vinile i cantanti non si sono mai veramente arricchiti. Con i new media cè una pubblicità pazzesca, però poi in sostanza sei nato per lavorare col sudore, e l’artista per guadagnare deve continuare a esibirsi live, in concerti e serate per realizzare  profitti. Un po’ come è accaduto a Francesca, che dall'eco di youtube, è stata contattata per serate e concerti. Su quale piano potrebbe ancora migliorare la vita dell’artista, del cantante e musicista con l’utilizzo del web? Francesca Pani racconta il suo punto di vista e la sua esperienza, parla  dei suoi primi passi, è stata intervistata in RAI, hai avuto anche più di  qualche trafiletto sui giornali. Mentre  proprio in questi giorni presenta un nuovo single. E dove ancora la radio tradizionale, continua a giocare il suo ruolo chiave.
***Al termine notizie dal mondo delle comunicazioni.


GUIDA FACILE
00:00 sigla introduttiva
01:52 intervista con Francesca Pani/cantautrice
07:57 seconda parte intervista
13:51 notizie dal mondo delle comunicazioni


     link al video su youtube













               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX  –  NUMERO   41  –  13 OTTOBRE  2021

Elemento in scaletta

RADIOMAGAZINE   13 OTTOBRE  2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



con Andrea Zerillo
DISCOGRAFIA NEW MEDIA E RADIO
Con i newmedia è totalmente cambiato il modo di fruire la musica. Le piattaforme più seguite sono youtube, spotify,audible ma anche tante altre. Perfino i social media, contribuiscono alla divulgazione di brani musicali, sia di autori e stars affermate, che di artisti emergenti, finalmente entrambi ad armi pari. C'è chi dice che il digitale stia ammazzando il mercato, chi invece ne apprezza le caratteristiche di maggiore penetrazione fra il pubblico. Nella puntata di oggi, cerchiamo di affrontare alcune tematiche su questo argomento, insieme ad Andrea Zerillo, giovane produttore discografico, impegnato nel lancio del promettente rapper "Recidivo", che con due brani diffusi su youtube, sta già scalando la vetta del successo. Soltanto con "Braccio 19" e "Ue eoo" ha superato i 300mila clicks. Zerillo, ci parla di come i discografici oggi tengano in considerazione tutte le strategie legate all'uso delle Information Communications Technology, tra cui soprattutto social media e newmedia. Di come oggi sia ancora più difficile,  rispetto a ieri, raggiungere il successo, per l'aumentato numero di competitors. Di come un artista non vive con la vendita di dischi, che era anche in passato un veicolo per farsi conoscere, oggi sostituito appunto dai new media, e dove serate e concerti, sono ancora e restano, i momenti più importanti per la monetizzazione.
Oltre questo si fanno alcune considerazioni, sul ruolo che gioca ancora la radio tradizionale, che nacque proprio per la divulgazione della musica.  Di come cambiano quelle che un tempo erano le classifiche per le HitParade stilate dalla Bilboard, con quelli che oggi sono i dati sulle visualizzazioni dei newmedia, legati agli algoritmi.
***Al termine notizie dal mondo delle comunicazioni.


GUIDA FACILE
00:00 sigla introduttiva
01:52 intervista con Andrea Zerillo/discografico
07:05 seconda parte intervista
10:27 terza parte
15:24 quarta parte
20:18 notizie dal mondo delle comunicazioni


     link al video su youtube













               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX  –  NUMERO   40  –  6 OTTOBRE  2021

Elemento in scaletta

RADIOMAGAZINE   6 OTTOBRE  2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



CON L'ING.ANTONIO CERIELLO
PROGETTO REBUS PER COLTIVARE NELLO SPAZIO
Oggi è ospite della nostra trasmissione l'ing.Antonio Ceriello di Telespazio (una società Leonardo), responsabile del task di Dissemination e Spin-Off del progetto ReBUS. Il progetto Rebus si occupa di come coltivare piante in ambienti extraterrestri, ideato da un consorzio di università, centri di ricerca e aziende aerospaziali italiane, in risposta ad un bando di ricerca dell'Agenzia Spaziale Italiana. Si tratta di uno sforzo non solo nel settore della ricerca ma in campo tecnologico, come spiega l’ing.Ceriello. L’obiettivo di far  crescere le piante su out/post extraterrestri, ha vari risvolti  per il nostro pianeta. Ci sono dei risultati che possono essere utilizzati per le colture terrestri, e magari aiutare a far fronte ai problemi che anche l’agricoltura sperimenterà a causa dei cambiamenti climatici in atto. Un argomento questo di forte attualità, un settore dove le telecomunicazioni possono dare un forte contributo. Infatti, Telespazio  è noto essere uno dei più grossi player internazionali nel settore dei servizi satellitari, impiegati  in settori come quello delle telecomunicazioni o in meteorologia. Ci sono però campi poco noti al grande pubblico, in cui i satelliti vengono utilizzati, per esempio per valutare lo stato e l’evoluzione del territorio, per monitorare i vulcani, o addirittura per l'individuazione di banchi di pesce per la pesca... In che modo praticamente i satelliti e le telecomunicazioni coi loro dati, possono aiutare l'agricoltura? Si tratta questo di un campo di ricerca dove l’Italia sta dando un forte riscontro, e non a caso proprio in un momento in cui si parla di uno status di insoddisfazione e di fuga di cervelli, si sono aperti spazi anche attraverso eventi dal forte eco mediatico, come il recente festival dello Spazio del luglio 2021.
***Al termine notizie dal mondo delle comunicazioni.

GUIDA FACILE
00:00 sigla introduttiva
01:52 intervista ing.Antonio Ceriello/Telespazio
08:05 seconda parte intervista
15:23 notizie dal mondo delle comunicazioni



    link al video su youtube













               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX  –  NUMERO   39  –  29 SETTEMBRE  2021

Elemento in scaletta

RADIOMAGAZINE   29  SETTEMBRE  2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



CON DANIELE RAIMONDI
Radioascolto e musica
Nella puntata di oggi Daniele Raimondi da Verona, ci racconta come si è avvicinato all'hobby del radioascolto, nonchè delle sue esperienze di radioamatore. La radio si può dire sia nata col proposito di diffondere la musica, tanto che le prime emittenti inglesi, erano costituite nè più ne meno da un privato cittadino che diffondeva via etere la musica del suo grammofono. Daniele sottolinea appunto di come radio e musica vanno spesso a braccetto, di quando negli anni '80 ascoltando le bande tropicali arrivavano tutte le radio venezuelane con la musica salsa, ritmi che in Italia sono arrivati molti anno dopo e hanno portato all'apertura di scuole di danza, anticipando mode e tempi. E poi della  musica etnica delle radio indiane sui 60, 90 e 120 metri, o anche dai programmi jazz e dei brani introvabili trasmessi della Voice of America. Daniele vive in una città come Verona, che è un po' la capitale italiana della musica, col suo Festival Bar, musica pop e leggera, ma anche di musica classica e lirica, dove è facile incontrare delle pop star per strada e scattare dei selfie, com'è mostrato nel video con Fausto Leali, Orietta Berti, Umberto Tozzi, Pupo... Raimondi racconta inoltre di essere stato il fotografo ufficiale dei New Trolls (il suo nume figura in copertina di uno dei loro ultimi LP), e di come vivono i suoi concittadini questo status di privilegiati. E' anche scrittore, e al termine fa delle considerazioni circa alcuni libri che ha scritto sulla radio.



GUIDA FACILE
00:00 sigla introduttiva
01:52 intervista Daniele Raimondi/Verona
07:00 seconda parte intervista
12:12 terza parte intervista
18:17 notizie dal mondo delle comunicazioni



     link al video su youtube













               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX  –  NUMERO   38  –  22 SETTEMBRE  2021

Elemento in scaletta

RADIOMAGAZINE   22  SETTEMBRE  2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



CON ERNESTO GANDINI
RADIO:LA MEDIAZIONE DEL DISC-JOCKEY
Sin dal loro nascere le radio private, per rivendicare il loro diritto ad esistere, si sono appellate all'art.21 della Costituzione, che tutela la libera espressione del pensiero.
Nulla togliendo al trasmettere la musica, che pure in un'altra forma è espressione del pensiero, sembra quasi che le radio si appellino al diritto al commercio, visto la mole di pubblicità che trasmettono. Mentre lo spazio all'
informazione, al pensiero vero è proprio è davvero  poco... Come si può trovare un punto di incontro, fra trasmettere musica e comunicare? Soprattutto come sta cambiando il modo di fare radio con i newmedia, i podcast che oramai sono straripanti...Qual è ancora il ruolo di mediazione del disc-jockey, col suo enorme bagaglio di ascolto in grado di poter suggerire a chi lo segue i brani da ascoltare e come muta il rapporto con il pubblico? Di questo parliamo con Ernesto Gandini, special guest del nostro programma, un addetto ai lavori che è nel mondo della radio dal 1984, divenuto famoso per il suo programma PopUp-Weekend distribuito a numerose radio  fm italiane e straniere e soprattutto grande appassionato di radioascolto e delle onde corte.
***Al termine notizie dal mondo delle comunicazioni.




GUIDA FACILE
00:00 sigla introduttiva
01:52 intervista Ernesto Gandini/Popup Weekend
06:59 seconda parte intervista
11:48 terza parte intervista
20:43 notizie dal mondo delle comunicazioni




     link al video su youtube













               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX  –  NUMERO   37  –  15 SETTEMBRE  2021

Elemento in scaletta

RADIOMAGAZINE   15 SETTEMBRE  2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



C'E' SEMPRE UNA RADIO IN ITALIANO
Il portale Italradio prosegue le celebrazioni per  i 20 anni di attività, dove ha seguito gli sviluppi delle trasmissioni radiofoniche in Italiano dall'estero,dalle onde corte ai new media. Organizza spesso convegni, dibattiti e ne pubblica gli atti. Come quello recente, in occasione del World Radio Day presso l'Università di Pisa. Italradio collabora attivamente con la Comunità Radiotelevisiva Italofona, che raggruppa gli organismi pubblici stranieri che hanno un programma italiano. Paolo Morandotti il suo ideatore, per altro collaboratore di Radio Capodistria, ci illustra le ultime novità del settore e alcuni aneddoti circa questi anni di attività.
***Al termine notizie dal mondo delle comunicazioni.


GUIDA FACILE
00:00 sigla introduttiva
01:52 intervista Paolo Morandotti
08:04 seconda parte intervista
16:52 notizie dal mondo delle comunicazioni





     link al video su youtube













               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX  –  DAL NUMERO   29 AL 36  –  21/28 LUGLIO; 
4, 11, 18, 25 AGOSTO, 1 e
8 SETTEMBRE  2021

Elemento in scaletta

PROPOSTE D’ASCOLTO
RADIOMAGAZINE ESTATE
IL MEGLIO DELLA PRODUZIONE FRA SETTEMBRE 2020 E GIUGNO 2021


   LINK AL VIDEO
   SU YOUTUBE


N.29 DEL
21 LUGLIO 2021

MARINAI E RADIO
Oggi parliamo dell'Associazione Radioamatori "Marinai Italiani" con il suo Presidente dott.Alberto Mattei.
Un'associazione, non soltanto con scopi hobbistici, visto che i proventi delle quote associative vengono devolute all'Istituto Andrea Doria ente che si occupa dei bambini orfani di marinai.
L'Associazione Radioamatori "Marinai Italiani" nasce ad Augusta (SR) il
01.01.2001, lo scopo  è quello di raccogliere l'adesione di tutti i Marinai (Ufficiali, Sottufficiali, Marinai) della Marina Militare e/o Marina Mercantile Italiana, uniti da una unica passione il "Mare" e la "Radio".
Questa associazione raccoglie come membri tutti i radioamatori (OM/SWL) che prestano servizio o che abbiano prestato servizio in Marina Militare, o Marittimi iscritti alla Gente di Mare. Anche altri corpi o Forze Armate che abbiano componente marittima possono far parte dell'A.R.M.I. (Polizia Marittima, G.d.F./Guardia di Finanza del Mare, Carabinieri. Marina).
Ideologicamente si avvicina all'A.N.M.I. (Associazione Nazionale Marinai d'Italia) che ne appoggia le idee e gli scopi mantenendo vivo la conoscenza e l'uso del Radioantismo in campo marittimo. E' un'associazione NO-PROFIT ed apolitica
.
(replica del 14.10.2021)

    SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE




















   link al video su youtube


N.30 DEL 28 LUGLIO 2021

ACADEMIA ESPANOLA DE LA RADIO
UNESCO UNITED NATIONS
NEW WORLD NEW RADIO
GIORNATA MONDIALE DELLA RADIO
Quest'anno ricorre il 10imo anniversario  della Giornata Mondiale della Radio, nata dalla collaborazione fra l'Accademia Spagnola della Radio e il dipartimento della Cultura delle Nazioni Unite "UNESCO" e adottato dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, come giorno per le celebrazioni.
Il titolo della giornata di quest'anno è:
"NEW WORLD NEW RADIO".
Ancora una volta gli organizzatori della Giornata, non mancano di ricordare quanto la radio nella sua storia sia stata un potente mezzo di democrazia, per celebrare l'umanità in tutte le sue forme e diversità. Di come la radio sia un mezzo di comunicazione di massa, alla portata di tutti e di come a tutti possa offrire la possibilità di esprimersi. La radio deve saper presentarsi a diverse comunità, offrendo varietà di programmi, punti di vista e contenuti, e riflettere la diversità dell'audience a cui essa stessa si rivolge.
L'UNESCO richiama a ricordare questa giornata, che coincide oltre ai 10 anni dalla sua fondazione, anche con i 110 anni delle prime trasmissioni radio, ed invita a celebrarla seguendo una linea guida di tre temi principali:
1)EVOLUZIONE:  il mondo cambia, la radio si evolve; questo tema si riferisce alla resistenza della radio rispetto ai new media nonchè alla sua sostenibilità;
2) INNOVAZIONE: il mondo cambia, la radio si adatta e rinnova; soprattutto alle nuove tecnologie, ma che rimane  un mezzo in mobilità accessibile a tutti e da per tutto;
3)CONNESSIONE: il mondo cambia, la radio si connette. Questo tema si riferisce ai servizi della radio per la nostra società, inteso come disastri naturali, crisi economiche ed epidemie etc, e alla capacità della radio di collegarsi con i luoghi degli eventi.

INTERVENTI:
*Rita Faragò, da Budapest, giornalista di Radio Inform, ed ex collaboratrice del programma italiano di Radio Budapest. Parla di come ha vissuto con la radio i cambiamenti politici che hanno attraversato l'Ungheria. E se la radio  rispetta le varietà e categorie sociali del suo pubblico.
**Antonio Di Camillo, vicepresidente Associazione Radioamatori di Pescara,fra gli organizzatori di quella che è ritenuta la fiera per radioamatori e elettronica,più importante d'Italia, ricorda i momenti del terremoto a La Aquila e della Sala emergenza radio presso la locale Prefettura crollata sotto la scossa.
***ing.Ottorino Odoardi, ARI Pescara, parla dell'evoluzione della radio alle nuove tecnologie
****arch.Gabriele Pagliuzzi, presidente del RADIANT & Silicon del Parco Esposizione Novegro a Milano Linate, ex deputato al Parlamento in Forza Italia, parla dell'evoluzione della radio sotto il profilo socio-commerciale. Ricorda di aver ascoltato alla radio la cronaca del rapimento di Aldo Moro.


(replica del 10.2.2021)

    SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE












































  link diretto al canale youtube


N.31 DEL 4 AGOSTO 2021

Radio Montecarlo compie 55 anni.
Bell'anniversario per Radio Montecarlo festeggiatolo scorso 6 marzo, con una maratona di 12 ore,  dove si sono avvicendati al microfono, i suoi più  storici presentatori, oltre una quarantina,  che lanciati da questa radio,  avrebbero  dominato le scene della  italiane. Luisella Berrino, Barbara Marchand, Awanagana, Ettore Andenna, Federico l'Olandese Volante, Marco Predolin, e tanti altri.  Speakers brillanti e dall'entusiasmo scatenato, dalla verve inconfutabile.
A Radio Montecarlo sono passati anche storiche firme del giornalismo italiano quali, Maurizio Costanzo, Enzo Biagi, Indro Montanelli. Nei primi tempi gli stessi giornali radio, si basavano sui telex che arrivavano dal Corriere della Sera.
Molte le stelle italiane e cantanti di fama internazionale, che passarono a Montecarlo o vennero intervistate, come Pino Daniele, ma anche George Michael, e il leader dei Simply Red Mick Hucknall.
Musica di gran classe, dice un  jingle che ancora gira alla radio. Tuttora su questa radio, non manca mai il passaggio di qualche brano classico di Bacharach e Frank Sinatra, ma anche di brani classici di disco music come Diana Ross, Donna Summer, Bon Sinclair, sul tipo di funky town, tanto per intenderci. Il meglio della musica italiana e straniera, e spesso di quella della vicina Francia. Addirittura una delle sue web radio l'ha dedicata completamente ai Coldplay.
Nata subito dopo il dopoguerra, le trasmissioni in Italiano partirono nel 1966 affidate a Noel Coutisson, che vi diede subito un'impronta personale, fresca e accattivante. Un'emittente commerciale che per gli italiani fu una valvola di sfogo contro il carattere monolitico e censorio della RAI dove nemmeno le Kessler e la Carrà potevano sottrarsi alla censura per i loro abiti succinti. Un momento storico a cavallo dalla nascita di emittenti come Radio Caroline, e la nascita delle prime private italiane. Le trasmissioni andarono nei primi tempi, sia in onde medie che corte, oltre che per coprire tutta l'Italia, anche per un motivo molto più banale, le barche, i yacht, i natanti dei monegaschi, che spesso se ne andavano in giro per il Mediterraneo, avevano a bordo la radio a onde corte e volevano sentire cosa succedeva a casa.
Di questo e altro vi raccontiamo nel nostro speciale, nel corso del quale vengono proposti inserti con registrazioni anni '60, mentre il video sul nostro canale youtube presenta contenuti iconografici che ricordano la sua storia.
(replica del 10.3.2021)


    SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE


































   link al video su youtube


N.32 DEL 11 AGOSTO 2021

Jens M.Frost - in memoria
(editore World Radio TV Handbook)

Oggi parliamo della figura di Jens M.Frost, il famoso editore del World Radio & TV Handbook scomparso il 18  ottobre del 1999. Lo faremo basandoci su un articolo  a firma di Anker Petersen e pubblicato dal club di  radioascolto danese  Danish Short Wave Club  International, che per anni è stato vicino alla  redazione della nota pubblicazione e dove Frost era  stato nominato socio onorario. Una carriera partita  dal basso, iniziando da semplice ascoltatore della  BBC durante l'occupazione nazista della Danimarca. L'apertura mentale visionaria di questo distinto  signore danese, ha portato negli anni questa  pubblicazione a divenire la cosiddetta "Bibbia del  DXers", punto di riferimento sia per gli ascoltatori  che per le stesse radio internazionali. Qui editore,  la intendiamo alla maniera inglese, ma è più giusto dire curatore, in quanto l'Handbook è stato  pubblicato sotto etichetta Billboard, la casa editrice nota per le statistiche dei dischi mondiali più  venduti, le hit-parade, un editore che è cambiato  solo in tempi recenti. Si deve probabilmente alle   capacità di vedute di Frost, proiettate al futuro, se  nacque l'European DX Council, la federazione europea  dei club di radioascolto europei, ma alla quale potevano aderire anche oltre il vecchio continente, e che da subito mise in contatto ascoltatori e radio pubbliche internazionali come mai prima. Tant'è vero  che ogni anno ospitarono le riunioni della European  DX Council, la BBC, Radio Sweden, Radio Finland, Deutsche Welle, Radio Nederland,  Radio Svizzera, Radio Vaticana, etc, ogni anno in una sede diversa e che ogni anno nei momenti di massimo  splendore vedeva la partecipazione fino a oltre 400  delegati, incluso tutti i rappresentanti delle radio  europee. Frost volle da sempre avere una posizione di equidistanza, e accettò la nomina a socio onorario  del Danish Short Wave Club solo quando andò in  pensione, restando in un'amicizia senza fine con  Anker Petersen, presidente di detto club, che in  questo articolo, tradotto e adattato dal  sottoscritto, ne racconta dolorosamente la sua  scomparsa. Abbiamo voluto dedicare uno speciale a  questo formidabile personaggio della storia del radioascolto.
(replica del 14.4.2021)


    SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE





























     link al video su youtube


N.33 DEL 18 AGOSTO 2021

UN TENORE CON L’HOBBY DELLA RADIO
Oreste D'Anzilio, tenore e maestro di canto con l'hobby del radioamatore, è fra i fondatori dello Strange Radio Team di Battipaglia. Ha seguito e organizzato spesso eventi del mondo radioamatoriale e fiere per radioamatori in Lucania fra Battipaglia e Potenza. Con lui apriamo una parentesi sulla sua attività canora che lo porta in tourné in tutto il mondo, impegnato con ruoli di primo piano in opere di Bellini, Donizetti, etc. in vari teatri d'Europa.
Passando a parlare di radio si parla di come il computer e l'ascolto remoto entra sempre più prepotentemente in questo settore togliendo tutta la magia dell'hobby. D'Anzilio poi vuole sottolineare la figura scomparsa di Mario Ambrosi, scomparso alcuni anni fa, presidente dell'Associazione Radioamatori Italiani nonchè direttore di Radiorivista.
Oreste parla degli awards conquistati e dei quasi 340 paesi collegati. Termina la conversazione anticipando i dettagli di un contest che il team lancia per il 18 aprile prossimo.
(replica del 31.3.2021)


    SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE




















     link al video su youtube


N.34 DEL 25 AGOSTO 2021


Vinassa De Regny: un oscar della radio.
Manfredi Vinassa De Regny, graphic deseigner e poi scrittore. Si è appassionato alla radio quando lavorando a Dublino voleva ascoltare le partite di calcio e iniziò a seguire le onde corte. Ha condotto varie battaglie legali in Tribunale, per la liberazione dell'etere, che hanno spianato la strada alle libertà di cui oggi beneficiamo. Dalla prima sentenza sulla banda cittadina per andare alla nascita delle prime radio private. Collaborò per altro alla nascita di Radio Milano International. Vicinissimo e amico di una voce storica di Radio Montecarlo, il cantautore Herbert Pagani. Amico di Piero Castagnone col quale collaborò alla nascita dell'Associazione Italiana Radioascolto. Fra i suoi libri più famosi ricordiamo "I segreti della radio" e "Ricetrasmissione CB" per gli oscar Mondadori, "Top Secret Radio" con Magrone per le edizioni CD, e il "Manuale CB e Radioamatore" con il grande Mario Ambrosi presidente dell'ARI Milano e di Radiorivista (purtroppo scomparso).
Oggi è di nuovo a scrivere con il libro "50 Anni di Radio" sotto etichetta SANDIT, e dove è riportato l'intreccio dei suoi rapporti amichevoli con tutti i personaggi della storia della radio dell'epoca.
(replica del 17.3.2021)


    SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE





















   link al video su youtube


N.35 DEL 1 SETTEMBRE 2021

ANNO DI DANTE, MEDIA E RADIO CON LUIGI COBISI
Ricorre l'Anno di Dante, 700 anni dalla sua scomparsa, 751 dalla sua nascita. Dante naque a Firenze nel 1265 e scomparve nella notte tra il 13-
14 settembre 1321 a Ravenna. Pur occupandoci  di radio e mondo dei media, ne approfittiamo spesso per spaziare in altri ambiti,  trovando il punto d'incontro con la nostra passione che è la radio. Oggi abbiamo voluto sciaquare i panni nell'Arno, parlando di Dante con Luigi Cobisi in collegamento da Firenze, giornalista, membro del consiglio direttivo tesoriere dell'Associazione Giornalisti Europei, già in passato collaboratore della Deutschlandfunk, e di quotidiani importanti come La Nazione, e soprattutto grande appassionato di radio, in quanto ha collaborato alla nascita della Associazione Italiana Radioascolto e del Portale Italradio. Cobisi ci parla di come radio e media che usano la nostra stessa lingua stanno  cominciando a parlare di Dante Alighieri.
Ed egli inizia citando innanzitutto l'attività delle radio appartenenti alla Comunità Radiotelevisiva Italofona, riunita in videocoferenza a fine aprile e che raccoglie  RAI,Radio Svizzera Italiana, Radio Vaticana, Radio Capodistria, RadioTV San Marino, Radio Romania, ed altre. Inoltre ci si sofferma anche sull'attività e aneddoti di altre emittenti come quello raccontato durante una trasmissione in Italiano della SBS Australia e degli speciali dedicati a Dante dalla Radio Polacca.
Nel corso della trasmissione viene riproposta la lettura di alcuni passi dalla Divina Commedia ad opera dell'attore Vittorio Gassman.
(replica del 12.5.2021)


  
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE

























   link al video su youtube


N.36 DEL 8 SETTEMBRE 2021

Fisica e Superconduttori:una svolta nella ricerca
Con il Prof.Giorgio Sangiovanni Uni.Wurzburg e Alessandro Toschi Uni.Wien.
Intervista realizzazione e montaggio di Dario Villani
Collaborazione: prof.Angelo Gallippi
Consulenza scientifica dott.Antonio Olivieri e ing.Domenico Morizzi
Oggi vi presentiamo una Puntata Speciale. Si tratta di argomenti già noti, ma che sono a una svolta importante nell'avanzamento della ricerca. I progressi sono stati pubblicati nel 2017 dalla rivista americana "Science", su quelli che vengono definiti "circuiti elettronici a resistenza zero" ovvero cosìdetti "superconduttori" che sfruttano particolari proprietà topologiche di alcuni materiali.
L'articolo fa riferimento a una scoperta che è stata compiuta da due ricercatori italiani, il prof.Giorgio Sangiovanni, oggi all'Università di Wurzburg (Germania), insieme al prof.Alessandro Toschi dell'Università di Vienna (Austria), entrambi ospiti della nostra trasmissione.
Abbiamo lo spunto per chiarire i punti di questa importante scoperta scientifica, ma anche di aprire una finestra sullo stato dell'arte della ricerca in Italia, e purtroppo dell'annosa questione della fuga dei cervelli dal nostro Paese.
Il prof.Sangiovanni proviene da La Sapienza di Roma, considerata una delle migliori a livello europeo, dopo aver fatto il liceo scientifico e per la passione alla musica, ha conseguito perfino un diploma al conservatorio di Santa Cecilia di Roma, per poi trasferirsi in Germania, ed ha una valanga di articoli e pubblicazioni a sua firma. Idem anche per il prof.Alessandro Toschi, proviene anch'egli dalla Sapienza di Roma,  con un elevato numero di libri e articoli a sua  firma, ha seguito da vicino il tema della "superconduttività", e insegna invece all'Università di Vienna.
Trasmissione già pubblicata sul canale youtube di
Radiomagazine Official il 28 agosto 2020
(replica del 23.9.2020)



    SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE






























   link al video su youtube

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX  –  NUMERO   28  –  14 LUGLIO  2021

Elemento in scaletta

RADIOMAGAZINE   14  LUGLIO  2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



CON FRANCO PROBI
230°Anniversario della nascita di Samuel Morse.
Ricorre quest'anno il 230°anniversario della nascita di Samuel Morse, il cui omonimo codice alfabetico fu applicato da prima al telegrafo via cavo e successivamente con l'invenzione di Marconi, anche a quello senza fili. Insieme a Franco Probi, ripercorreremo i punti salienti della sua biografia e delle sue fantastiche innovazioni, destinata a cambiare le sorti delle radiocomunicazioni mondiali. Il codice restò in uso su navi, aerei, e in applicazioni terrestri, ancora fino alla fine degli anni '80. Fino a quando non si è passati cioè, alla radionavigazione satellitare. Gli stessi radioamatori, hanno abolito l'esame del codice, per il conseguimento della patente di radioamatore, solo da pochi anni. Samuel non era un inventore o un tecnico, ma un affermato pittore, tanto che ci lasciò diverse opere conservate nei musei, come l'Ercole morente, del 1821. S'impegnò però caparbiamente con il suo codice, per sopperire alla carenza di immediatezza nel trasferire
informazioni in punti remoti. La molla di tutto ciò, fù la prematura scomparsa della cara moglie ammalata, di cui lui venne a conoscenza solo quando non c'era più nulla da fare.
***Al termine notizie dal mondo delle comunicazioni.

AVVISO
Vi rammentiamo che questa è l'ultima puntata di Radiomagazine, prima della consueta pausa estiva. Dalla settimana prossima in poi, sul nostro sito web,  troverete una rassegna del meglio della nostra programmazione, messa in rete fra settembre 2020 e giugno 2021. Riprenderemo con la nuova produzione dalla metà di settembre. Auguriamo a tutti buone vacanze.


GUIDA FACILE
00:00 sigla introduttiva
01:52 intervista Franco Probi/Pescara esperto storia della radio
07:44 seconda parte intervista
17:13 notizie dal mondo delle comunicazioni


     link al video su youtube













               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX  –  NUMERO   27  –  7 LUGLIO  2021

Elemento in scaletta

RADIOMAGAZINE   7 LUGLIO  2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



CON GIANNI URSO
WEB ACCESSIBILITY
Un marciapiede, uno scalino, l'ingresso in autobus o ascensore, non vi sono soltanto barriere architettoniche, ne esistono purtroppo di altre virtuali. Si parla di webaccessibility, rispetto un sito web sufficientemente adatto ad essere esplorato da chi è diversamente abile: difficoltà visive e uditive, movimenti delle mani, di apprendimento ed altro. Ne parliamo con Gianni Urso non vedente, che ci accompagna in un viaggio intorno a questo mondo non da tutti conosciuto, e che fortunatamente comincia a cambiare in meglio. Per i non vedenti già esistono le sintesi vocali, come ricordato spesso da questo programma. Poi le applicazioni anche abbastanza semplici, che dopo hanno trovato impiego commerciale in differenti ambiti anche per gli altri, come Alexia, oppure quando dettiamo un messaggio con il whatsapp anzichè digitarlo sulla tastiera touchscreen. In questo campo potrebbero interfacciarsi con i sempre più presenti indossabili. Come per una recente app per non vedenti, che assomiglia a un piccolo radar, e che informa descrivendo all'utente di tutti gli ostacoli che lo circondano facendogli da bastone bianco.
*Al termine notizie dal mondo delle comunicazioni.

GUIDA FACILE
00:00 sigla introduttiva
01:52 intervista Gianni Urso/non vedente
08:07 seconda parte intervista
18:56 notizie dal mondo delle comunicazioni



     link al video su youtube













               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 



 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX  –  NUMERO   26  –  30 GIUGNO  2021

Elemento in scaletta

RADIOMAGAZINE   30  GIUGNO  2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



CON GIANLUCA FRATTA
EMERGENZA RADIO E ARFI
E' nata l'ARFI, Associazione Radioamatori Finanzieri Italiani, con un nucleo iniziale di 350 membri.  Oltre le associazioni radioamatori, per carabinieri, polizia, marina, alpini e aeronautica, ora se ne è aggiunta quella dei Finanzieri. Il filo conduttore è sempre il radioamatore, ancora una volta non tanto per scopi ludici, ma soprattutto per lo scambio di informazioni tecniche, l'apporto e contributo, che grazie all'uso della radio possono dare in situazioni di emergenza radio, protezione civile e al servizio degli altri. Così come il sostegno esemplare della Marina nel salvataggio dei clandestini a bordo di zattere e gommoni al centro della cronaca nazionale, nel rispetto dei trattati internazionali e del codice del mare, come nei casi di terremoti e calamità naturali, dove l'uso della radio si rivela fondamentale nel salvataggio di vite umane. Degli scopi e dei propositi della neonata associazione, che dispone oltre di un sito web, anche di un'ottima presenza sui social, ce ne parla il Presidente Nazionale dott.Gianluca Fratta ospite del nostro programma.
***Al termine notizie dal mondo delle comunicazioni.


GUIDA FACILE
00:00 sigla introduttiva
01:52 intervista con Gianluca Fratta/Guidonia Presidente Nazionale ARFI.
06:08 seconda parte intervista
11:20 notizie dal mondo delle comunicazioni



     link al video su youtube











               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX  –  NUMERO   25  –  23 GIUGNO  2021

Elemento in scaletta

RADIOMAGAZINE   23  GIUGNO  2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)




CON VITTORIO DARTORA
DECOLLA LA TV SUI SOCIAL
Dallo zapping  alla caccia di segnali esotici, gli appassionati del genere si rivolgono sempre di più allo smartphone per appagare le proprie curiosità.
Quasi ogni social media, da Facebook a Istagram, e Youtube, offrono la possibilità di accedere in streaming a canali televisivi e radiofonici insperati, di cui si ignorava perfino l'esistenze. Si tratta sia di TV generliste che tematiche, in una vasta gamma di offerta, dove già sono disponibili buona parte di quelle emittenti internazionalmente note, come BBC World, Deutsche Welle, Voice America, France24, a cui si affiancano nomi poco conosciuti, ma che suscitano non poco interesse.
Come la Televisione della Groenlandia e quella dell'Islanda, che hanno lo stesso anno di nascita della tv italiana. Qui  oltre ai programmi tradizionali di
informazione, c'è molto spazio alla produzione sul modo e stile di vita locale. Con sorpresa anche il canale TV della Corea del Nord è presente in streaming, e fa sorridere, nonostante la pesantezza e la assoluta austerità del canale, poterla paragonare a uno di quei tutorial di youtube dove trovi un po' di tutto, ma che invece trasmette preminentemente marcette e parate militari. Di questo parliamo oggi insieme a Vittorio Dartora, lauerato in Scienze delle Comunicazioni.
*Al termine notizie dal mondo delle comunicazioni.

GUIDA FACILE

00:00 sigla introduttiva
01:52 intervista con Vittorio Darora/Quartu S.Elena (Cagliari)
07:22 seconda parte intervista
15:32 notizie dal mondo delle comunicazioni


     link al video su youtube











               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX  –  NUMERO   24  –  16 GIUGNO  2021

Elemento in scaletta

RADIOMAGAZINE   16  GIUGNO  2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



CON MICHELE D’AMICO
NASCE IL POLI-HAM AL POLITECNICO DI MILANO
Su iniziativa del prof.ing.Michele D'Amico e Marco Carminati del Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria del Politecnico di Milano, nasce il PoliHam, un club radioamatoriale a cui è già stato assegnato un suffisso per trasmettere. L'iniziativa spiega il prof.D'Amico, ospite della nostra trasmissione, è quella di esporre gli studenti alle tecmologie di comunicazione wireless più moderne e ossservare divertendosi le applicazioni  concrete dei concetti appresi nel corso degli studi. In passato già dagli anni '30, le università americane, inglesi, del Canada e dell'Australia, avevano creato delle radio universitarie ma con scopi di brodcast educativo; qui invece si tratta di sperimentazione e scambio di
informazioni al pari di qualsiasi radioamatore.
Fra i propositi del club universitario anche quello di avvicinare i ragazzi al radioascolto, insieme ad appositi eventi e conferenze dedicati a specifici argomenti dedicati al mondo delle radiocomunicazioni.
*Al termine notizie dal mondo delle comunicazioni.



GUIDA FACILE
00:00 sigla introduttiva
01:52 intervista con il prof.ing.Michele D'Amico del Politecnico di Milano.
10:01 seconda parte intervista
16:18 notizie dal mondo delle comunicazioni



     link al video su youtube











               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX  –  NUMERO   23  –  9 GIUGNO  2021

Elemento in scaletta

RADIOMAGAZINE   9 GIUGNO  2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



CON IL PROF.ING.MAURO BISIO
DOMOTICA E INDOSSABILI
La domotica è nata già da diversi anni, ed ha avuto il suo massimo splendore durante gli anni in cui il Salone per l'automazione, la SMAU di Milano era nel pieno della sua attività. Si tratta di tutte quelle applicazioni, relative alle nuove tecnologie, che trovano impiego in casa ovvero nel settore domestico. Come ad esempio regolare l'accensione del riscaldamento, del climatizzatore e dell'acqua calda, dell'impianto fotovoltaico, programmare le accensioni di luci, o altri apparecchi domestici come frigoriferi o forni a microonde. Sempre più accoppiati in remoto agli immancabili smartphone. Un settore che non ha mancato punti interrogativi, e la stretta normativa, sia sulla loro sicurezza nel prevenire incidenti che per la loro emissione di campi magnetici, visto che lavorano in wi-fi. Quasi parallelo a questo settore, si è sviluppato quello dei cosiddetti "indossabili", alcuni con funzione di telemedicina, e-health, in quanto controllano le funzioni vitali di sogetti con salute a rischio o sportivi praticanti le loro attività, o anche vengono impiegati per scopi ludici, come gli smartphone o gli occhiali a realtà aumentata.
Di tutti questi argomenti parliamo oggi con il prof.ing.Mauro Bisio docente presso l'Istituto Tecnico Primo Levi di Borgo Fornari (Genova) e che appartiene a un osservatorio speciale in quanto il contatto con gli studenti gli consente di seguirne interessi e tendenze. Bisio inoltre ha lavorato insieme al prof.Campisi, in relazione alle tecnologie dello spazio, dove spesso si è parlato della commercializzazione di apparecchi che erano stati realizzati per essere portati come ausilio agli astronauti.
**Al termine spazio alle notizie dal mondo delle comunicazioni.


GUIDA FACILE
00:00 sigla introduttiva
01:52 intervista con il prof.Mauro Bisio/Genova
08:53 seconda parte intervista
13:53 notizie dal mondo delle comunicazioni



     link al video su youtube











               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 





 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX  –  NUMERO   22  –  2 GIUGNO  2021

Elemento in scaletta

RADIOMAGAZINE   2 GIUGNO  2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



CON ANGELO GALLIPPI
FESTA DELLA REPUBBLICA E MATTARELLA NEI MEDIA
Il prof.Angelo Gallippi è nato a Roma il 31 maggio del 1946, laureato in Fisica indirizzo nucleare nel  1971 alla Sapienza di Roma. E' stato a lungo insegnante nelle scuole superiori, prima di passare  al Ministero della Pubblica Istruzione e poi presso il Garante per la Protezione dei dati personali. Nel  94 è diventato docente all'università di Macerata,poi ancora a La Sapienza di Roma e in quella di Tor  Vergata, insegnando materie relative l'
informatica,argomenti per i quali ha scritto innumerevoli libri,  fra cui spicca quello dedicato all'inventore del microprocessore, l'italiano Federico Faggin. Il  prof.Gallippi è anche giornalista, collabora con diverse testate, tra le quali Technology Review, e  Diritto ed economia dei mezzi di comunicazione. E'stato a lungo Presidente del CO.RECOM. Lazio, oggi in pensione, è ritornato a scrivere libri fra cui uno su un argomento totalmente diverso, "Sergio Mattarella Presidente della Repubblica" in via di pubblicazione.Durante la trasmissione ci parla della ricerca che ha fatto sulla figura del nostro Presidente, che si  avvia alla conclusione del settennato e al semestre bianco. Un Presidente poco elogiato, quasi snobbato   dalla stampa italiana, e che invece ha rappresentato appieno tutti i cittadini. Rileggendo rapidamente la  sua storia personale, la sua formazione politica, è stato un po' come tanti di noi, che al disfacimento  di quel sistema politico successivo all'operazione di mani pulite, al disgregarsi di tanti partiti  politici, ivi compreso della Democrazia Cristiana, a cui appartenne, si sono trovati in difficoltà sulle  scelte politiche da prendere, e che potessero essere più adatte ai propri sentimenti di fede, è noto di  quanto Mattarella sia molto credente, fortemente motivato dall'uccisione del fratello Piersanti.
**Nell'ultima parte chiediamo al prof.Gallippi un parere sull'introduzione da parte della comunità  europea della web tax alle grosse piattaforme su internet.

**Al termine spazio alle notizie dal mondo delle comunicazioni.

GUIDA FACILE
00:00 sigla introduttiva
01:52 intervista con il prof.Angelo Gallippi/Roma
20:07 seconda parte intervista
24:15 notizie dal mondo delle comunicazioni



     link al video su youtube











               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX  –  NUMERO   21  –  26 MAGGIO  2021

Elemento in scaletta

RADIOMAGAZINE   26 MAGGIO  2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



CON PAOLO MORANDOTTI
25esimo di ITALRADIO E I 90 ANNI DI RADIOVATICANA
Il portale Italradio nacque subito dopo la riunione di Firenze dell'European DX Council nel 1996, dalla collaborazione di Paolo Morandotti e Luigi Cobisi. Definirla una semplice iniziativa editoriale è riduttivo, visto che l'attività in questi anni ha spaziato dallo svolgere conferenze, dibattiti, tavole rotonde, l'edizione di documenti e raccolte. Inoltre Italradio ha avuto ruolo attivo con la Comunità Radiotelevisiva Italofona, che raggruppa gli enti radiotelevisivi che hanno programmi in lingua italiana. Paolo traccia un bilancio di questi 25 anni di attività.Poi nella terza parte della trasmissione apriamo con lui, una breve finestra sui 90 anni della Radio Vaticana.
**Al termine spazio alle notizie dal mondo delle comunicazioni.

GUIDA FACILE
00:00 sigla introduttiva
01:52 intervista Paolo Morandotti per il 25°anniversario del suo portale Italradio
08:05 seconda parte intervista
11:05 90 Anni di Radio Vaticana.
19:53 notizie dal mondo delle comunicazioni




     link al video su youtube











               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX  –  NUMERO   20  –  19 MAGGIO  2021

Elemento in scaletta

RADIOMAGAZINE   19 MAGGIO  2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



CON OTTORINO ODOARDI
PROPAGAZIONE IONOSFERICA, WSJT E JO TAYLOR
Fra gli  anni '30 agli anni'90, le radio internazionali e i radioamatori, per le loro trasmissioni a lunga distanza, hanno utilizzato quasi esclusivamente le onde corte. Ciò significa, che grandi broadcast pubblici, come BBC, Voice of America, Radio Canada, Radio Nederland, Radio Vaticana avevano allestito negli anni, dei grossi centri trasmittenti su spazi ampissimi di centinaia di ettari,  con torri d'acciaio altissime superiori ai 120-150 metri, trasmettitori super potenti nell'ordine dei 100-500 kW, con l'energia di apposite cabine di alimentazione. Non solo, uno stuolo numerosissimo di ingegneri, lavoravano notte e giorno studiando i fenomeni della propagazione ionosferica, gli effetti del magnetismo terrestre e l'attività solare che influenzava in meglio o in peggio le trasmissioni a onde corte. In simbiosi con loro, c’è stato per anni un forte contributo di astronomi e scienziati, che osservavano i comportamenti del sole e la sua azione sulla ionosfera, che come si scoprì, aveva la proprietà di riflettere le onde corte, facendole rimbalzare per migliaia di chilometri. Successivamente a questo, dopo l'avvento di internet, che ha causato il disfacimento di questo tipo di impianti rendendoli obsoleti e antieconomici, alcuni radioamatori e studiosi hanno continuato ad approfondire gli studi sui fenomeni che caratterizzano la propagazione delle onde elettromagnetiche.  Come il fisico e radioamatore americano Joseph Taylor dell'Università di Princeton, insignito del Premio Nobel, che nel 2002 realizzò un sistema di trasmissione digitale innovativo, il WSJT che associando computer e apparecchi radioriceventi, calcola le frequenze più idonee da utilizzare, in base alla massima frequenza usabile, in modo da poter trasmettere anche in assenza di propagazione.
La necessità di dare continuità  agli studi nel settore della propagazione delle oem, risulta per altro importante, sulla questione che spesso, anche se gli  aerei di linea sono oggi assistiti da radionavigazione satellitare, le frequenze impiegate non sono esenti da tempeste magnetiche, provocate sia dall’attività solare che dal campo magnetico terrestre, causa di sparizione dai radar e di gravi incidenti.
Di questo e di altro ci parla dettagliatamente l'ing.Ottorino Odoardi della Sezione di Pescara dell'Associazione Radioamatori Italiani.
**Al termine spazio alle notizie dal mondo delle comunicazioni.


GUIDA FACILE
00:00 sigla introduttiva
01:52 intervista ing.Ottorino Odoardi/ARI Pescara
09:08 seconda parte
13:43 terza parte
22:22 notizie dal mondo delle comunicazioni


     link al video su youtube











               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX  –  NUMERO   19  –  12 MAGGIO  2021

Elemento in scaletta

RADIOMAGAZINE   12 MAGGIO  2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


ANNO DI DANTE, MEDIA E RADIO CON LUIGI COBISI
Ricorre l'Anno di Dante, 700 anni dalla sua scomparsa, 751 dalla sua nascita. Dante naque a Firenze nel 1265 e scomparve nella notte tra il 13-14 settembre 1321 a Ravenna. Pur occupandoci  di radio e mondo dei media, ne approfittiamo spesso per spaziare in altri ambiti,  trovando il punto d'incontro con la nostra passione che è la radio. Oggi abbiamo voluto sciaquare i panni nell'Arno, parlando di Dante con Luigi Cobisi in collegamento da Firenze, giornalista, membro del consiglio direttivo tesoriere dell'Associazione Giornalisti Europei, già in passato collaboratore della Deutschlandfunk, e di quotidiani importanti come La Nazione, e soprattutto grande appassionato di radio, in quanto ha collaborato alla nascita della Associazione Italiana Radioascolto e del Portale Italradio. Cobisi ci parla di come radio e media che usano la nostra stessa lingua stanno  cominciando a parlare di Dante Alighieri.
Ed egli inizia citando innanzitutto l'attività delle radio appartenenti alla Comunità Radiotelevisiva Italofona, riunita in videocoferenza a fine aprile e che raccoglie  RAI,Radio Svizzera Italiana, Radio Vaticana, Radio Capodistria, RadioTV San Marino, Radio Romania, ed altre. Inoltre ci si sofferma anche sull'attività e aneddoti di altre emittenti come quello raccontato durante una trasmissione in Italiano della SBS Australia e degli speciali dedicati a Dante dalla Radio Polacca.
Nel corso della trasmissione viene riproposta la lettura di alcuni passi dalla Divina Commedia ad opera dell'attore Vittorio Gassman.

**Al termine spazio alle notizie dal mondo delle comunicazioni.

GUIDA FACILE
00:00 sigla introduttiva
01:38 Vittorio Gassman legge Dante Alighieri V°Canto dell'Inferno
03:24 Intervista con Luigi Cobisi/Firenze
11:20 jingle radiomagazine
11:38 Vittorio Gassman legge Dante Alighieri XXXI Canto del Paradiso
13:09 seconda parte dell'intervista con Cobisi
23:10 notizie dal mondo delle comunicazioni


     link al video su youtube











               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX  –  NUMERO   18  –  5 MAGGIO  2021

Elemento in scaletta

RADIOMAGAZINE   5 MAGGIO  2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



SPECIALE E-LEARNING CON IL PROF.CORRADO CAMPISI DELL'ISTITUTO CIAMPINI BOCCARDO DI NOVI LIGURE.
Il prof.Campisi si appoggia spesso al canale youtube dell'istituto per presentare eventi in diretta, come "Spazio alla conoscenza" dove sono intervenuti Paolo Nespoli (astronauta italiano) e altri personaggi del settore aerospaziale italiano. Per martedi 4 e 5 maggio sono previsti due eventi, fra cui uno dedicato alla legalità con in videoconeferenza la figlia di Paolo Borsellino, Fiammetta Borsellino, e il giorno seguente uno dedicato allo aerospazio. Il professore ci racconta gli eventi in programma e ne approfittiamo per qualche domanda circa la didattica a distanza di cui egli si è serivito con i suoi allievi in questo periodo.
**Al termine spazio alle notizie dal mondo delle comunicazioni.

GUIDA FACILE
00:00 sigla e introduzione
01:52 Intervista prof.Corrado Campisi Ciampini Boccardo
07:46 seconda parte
14:45 notizie dal mondo delle comunicazioni

     link al video su youtube










               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX  –  NUMERO   17  –  28 APRILE 2021

Elemento in scaletta

RADIOMAGAZINE   28   APRILE  2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


CON BRUNO LUSURIELLO
FESTA DELLA LIBERAZIONE E MARCONI
Il 25 aprile  si è celebrata la Festa della Liberazione, che durante il Fascismo era ugualmente festa nazionale, ma riservata alla figura dell'inventore della Radio Guglielmo Marconi, a cui il regime volle dare particolare enfasi per sottolineare la genialità tutta italiana, una impronta nazionalista sull'invenzione dello scienziato Premio Nobel,  il cui 25 aprile coincideva col suo compleanno. Sono due avvenimenti che vanno a braccetto, anche perchè si collocano nel triste contesto storico della Seconda Guerra Mondiale. Dove ognuno dopo ha voluto tirare un po' l'acqua al suo mulino per farli propri. Ad esempio il 25 aprile, lo si vuole forzatamente attribuire a una vittoria politicamente rossa, fatto storicamente non vero, in quanto la cacciata dei fascisti è stata contributo di un movimento partigiano spontaneo a cui appartenevano varie forze politiche stufe dell'oppressione fascista. E dove senz'altro c'è stata una matrice più rossa nell'Italia Settentrionale e multicolore al Sud.Marconi, è stato probabilmente fra incudine e martello. E si creò dopo l'uguale polemica come per  tanti altri, accusati non tanto di appartenere al fascismo ma di non aver fatto nulla contro di esso. Si ricordi ad esempio del filosofo Gentile, contro Benedetto Croce che ebbe il coraggio di non schierarsi col fascismo. Fu probabilmente per questo, che nel 1943, le autorità scientifiche internazionali vollero punire l'Italia attraverso Marconi, ormai morto,  non rinnovandogli i brevetti, e assegnandoli invece al suo rivale Tesla. Una subdola ripicca col quale probabilmente più che dare un riconoscimento a Tesla si voleva colpire il nazionalismo fascista. E' stata questa un'assurdità, visto che Marconi è deceduto il 20 luglio 1937, per un angina pectoris, (così cita la fonte ufficiale che ben conosciamo),mentre in realtà il fascismo entrò nella sua fase più acuta esattamente un anno dopo la sua morte, ovvero l'11 novembre 1938, quando il Corriere della Sera annuncia l'entrata in vigore delle Leggi Razziali. L'Italia è un Paese di carbonari, e le epurazioni il regime le ha sempre fatte in modo soft, così come avvenne ad esempio per Italo Balbo, il braccio destro del duce, che guarda caso venne abbattuto per caso, si disse per un incidente,  mentre era in volo in Etiopia, ma che probabilemte ombrava la figura del Duce che lo riteneva scomodo. E certo Marconi che aveva trasferito il centro dei suoi affari a Londra, ciò non era di suo aiuto.
In questo programma apriamo una parentesi sia su Marconi, che sulle radio partigiane e quelle d'
informazione, con una chiacchierata leggera, senza alcuna pretesa. E quindi abbiamo nostro ospite, Bruno Lusuriello, da Genova, radioamatore, appassionato di surplus militare, di musei di radio d'epoca e conoscitore di molti aneddoti circa quel periodo storico.
**Al termine spazio alle notizie dal mondo delle comunicazioni.

GUIDA FACILE
00:00 sigla e introduzione
01:38 Pertini alla radio,e Radio Milano Liberata
03:06 Introduzione
06:29 Intervista con Bruno Lusuriello
12:12 Arresti di Mussolini, Radio Bari e Corrado con la fine della guerra
14:15 seconda parte intervista
25:57 notizie dal mondo delle comunicazioni


     link al video su youtube










               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX  –  NUMERO   16  –  21 APRILE 2021

Elemento in scaletta

RADIOMAGAZINE   21   APRILE  2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


CON FRANCESCO URSO
FARADAY, MAXWELL, HERTZ E LE OEM
Francesco URSO, è figlio d'arte. Abbiamo infatti avuto spesso ospite in trasmissione il suo papà Gianni Urso, noto per il suo progetto della radio a scuola "la radio ascolta chi ascolta la radio" e il programma radiofonico dedicato al radioascolto intitolato "Rapporto Radio" andato in onda alcuni anni fa. Francesco Urso ha 21 anni, è studente universitario, laureando in matematica, appassionato di musica suona il pianoforte, e soprattutto è radioamatore. Anche lui ha gli stessi problemi visivi del padre e del fratello, infatti è non vedente, ma ciò non gli è stato di ostacolo, nè ai suoi studi nè alle sue passioni. Idem per il fratello Salvatore campione di nuoto, noto ai giornali napoletani, e che si appresta a qualificarsi alle paraolimpiadi di Tokyo. Con Francesco, che in fatto di radio ha seguito le orme del papà, parleremo in questa trasmissione dei tre padri delle onde elettromagnetiche, ovvero di Heinrich Rudolf Hertz, Michael Faraday e James Clerk Maxwell. I loro studi ed esperimenti furono fondamentali per lo sviluppo e le applicazioni delle onde elettromagnetiche. Essi provarono che elettricità,  magnetismo e  luce sono manifestazioni del medesimo fenomeno: il campo elettromagnetico. E dunque al completamento delle loro ricerche si ebbe poco dopo la nascita della radio ad opera di Guglielmo Marconi. Dalla conversazione con Francesco, si comprenderà di quanto quei studi siano ancora attuali, e di come ci siano ancora molti aspetti da  approfondire.
**Al termine spazio alle notizie dal mondo delle comunicazioni.

GUIDA FACILE
00:00 sigla e introduzione
01:52 Intervista con Francesco Urso/radioamatore
09:32 seconda parte
17:30 notizie dal mondo delle comunicazioni



 
   link al video su youtube











               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX  –  NUMERO   15  –  14 APRILE 2021

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE   14  APRILE  2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



Jens M.Frost - in memoria
(editore World Radio TV Handbook)
Oggi parliamo della figura di Jens M.Frost, il famoso editore del World Radio & TV Handbook scomparso il 18  ottobre del 1999. Lo faremo basandoci su un articolo  a firma di Anker Petersen e pubblicato dal club di  radioascolto danese  Danish Short Wave Club  International, che per anni è stato vicino alla  redazione della nota pubblicazione e dove Frost era  stato nominato socio onorario. Una carriera partita  dal basso, iniziando da semplice ascoltatore della  BBC durante l'occupazione nazista della Danimarca. L'apertura mentale visionaria di questo distinto  signore danese, ha portato negli anni questa  pubblicazione a divenire la cosiddetta "Bibbia del  DXers", punto di riferimento sia per gli ascoltatori  che per le stesse radio internazionali. Qui editore,  la intendiamo alla maniera inglese, ma è più giusto dire curatore, in quanto l'Handbook è stato  pubblicato sotto etichetta Billboard, la casa editrice nota per le statistiche dei dischi mondiali più  venduti, le hit-parade, un editore che è cambiato  solo in tempi recenti. Si deve probabilmente alle   capacità di vedute di Frost, proiettate al futuro, se  nacque l'European DX Council, la federazione europea  dei club di radioascolto europei, ma alla quale potevano aderire anche oltre il vecchio continente, e che da subito mise in contatto ascoltatori e radio pubbliche internazionali come mai prima. Tant'è vero  che ogni anno ospitarono le riunioni della European  DX Council, la BBC, Radio Sweden, Radio Finland, Deutsche Welle, Radio Nederland,  Radio Svizzera, Radio Vaticana, etc, ogni anno in una sede diversa e che ogni anno nei momenti di massimo  splendore vedeva la partecipazione fino a oltre 400  delegati, incluso tutti i rappresentanti delle radio  europee. Frost volle da sempre avere una posizione di equidistanza, e accettò la nomina a socio onorario  del Danish Short Wave Club solo quando andò in  pensione, restando in un'amicizia senza fine con  Anker Petersen, presidente di detto club, che in  questo articolo, tradotto e adattato dal  sottoscritto, ne racconta dolorosamente la sua  scomparsa. Abbiamo voluto dedicare uno speciale a  questo formidabile personaggio della storia del radioascolto.
 **Al termine spazio alle notizie dal mondo delle comunicazioni.

GUIDA FACILE
00:00 sigla e introduzione
01:52 Jens M.Frost in memory (editore del WRTVH)
04:36 seconda parte
06:51 terza parte
09:25 quarta parte
15:11 notizie dal mondo delle comunicazioni


 
   link al video su youtube











               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX  –  NUMERO   14  –  7 APRILE 2021

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE   7 APRILE  2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



PROGRAMMI IN ITALIANO con Paolo Morandotti
Paolo Morandotti, informatico, è fondatore insieme a Luigi Cobisi del Portale Italradio, socio osservatore presso la comunità radiotelevisiva italofona. Scrive e pubblica libri, spesso organizza convegni dedicati alla radio, alcuni ad alto livello anche presso sedi universitarie. Collabora con interventi in voce con Radio Capodistria e Radio Vaticana.
In questa intervista presenta gli ultimi aggiornamenti relativi ai programmi radiofonici in italiano dall'estero.
La WDR Radio Colonia ha lanciato un programma di due ore dedicato alla musica italiana in onda nel fine settimana a ciclo continuo; la RAI stipula un accordo con la RTV Albanese; nuovo canale TV in HD del Vaticano; un nuovo telegiornale in Italiano dall'Istria;
informazioni sui cambiamenti di frequenze in onde corte per altri programmi in italiano da Romania, Turchia, Iran, Cina e Egitto.
**Al termine spazio alle notizie dal mondo delle comunicazioni.


GUIDA FACILE
00:00 sigla e introduzione
01:52 intervista con Paolo Morandotti Italradio
07:34 seconda parte
15:16 notizie dal mondo delle comunicazioni


 
   link al video su youtube











               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX  –  NUMERO   13  –  31  MARZO 2021

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE  31  MARZO 2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


UN TENORE CON L’HOBBY DELLA RADIO
Oreste D'Anzilio, tenore e maestro di canto con l'hobby del radioamatore, è fra i fondatori dello Strange Radio Team di Battipaglia. Ha seguito e organizzato spesso eventi del mondo radioamatoriale e fiere per radioamatori in Lucania fra Battipaglia e Potenza. Con lui apriamo una parentesi sulla sua attività canora che lo porta in tourné in tutto il mondo, impegnato con ruoli di primo piano in opere di Bellini, Donizetti, etc. in vari teatri d'Europa.
Passando a parlare di radio si parla di come il computer e l'ascolto remoto entra sempre più prepotentemente in questo settore togliendo tutta la magia dell'hobby. D'Anzilio poi vuole sottolineare la figura scomparsa di Mario Ambrosi, scomparso alcuni anni fa, presidente dell'Associazione Radioamatori Italiani nonchè direttore di Radiorivista.
Oreste parla degli awards conquistati e dei quasi 340 paesi collegati. Termina la conversazione anticipando i dettagli di un contest che il team lancia per il 18 aprile prossimo.
**Al termine spazio alle notizie dal mondo delle comunicazioni.

GUIDA FACILE
00:00 sigla e introduzione
01:52 intervista con Oreste D'Anzilio, tenore con hobby della radio/Strange Radio Team
08:27 seconda parte
16:57 notizie dal mondo delle comunicazioni


 
   link al video su youtube












               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX - NUMERO  12–  24  MARZO 2021

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE  24  MARZO 2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



Intervista con Iacopo Luzi (Voice of America)
Iacopo D.Luzi ha un master di giornalismo presso il Writing and Reporting e Web Journalism ottenuto alla Northwestern University di Evanston (Chicago).
Ha studiato relazioni internazionali e interpretariato presso la IULM di Milano. Nonchè presso l'American English & Journalism presso la NYU SPS English Language Institute. Ancora interpretariato e traduzione presso l'Università di Malaga. Benchè giovanissimo, ha alle spalle numerose e importanti esperienze giornalistiche  sia in Italia che in America. Oggi lavora al servizio televisivo in Spagnolo della Voice of America. Una radio che ben conosciamo per la sua presenza estesa sulle onde corte, e che vanta programmi in ben 40 lingue differenti. Oggi è ospite della nostra trasmissione in collegamento da Washington. Con lui parliamo del suo lavoro alla VOA e dell'
informazione che coprono sull'America LAtina. Nonchè dei cambiamenti nel modo di fare giornalismo, in relazione ai new media, e di altri argomenti più sensibili dell'attualità.


GUIDA FACILE
00:00 sigla e introduzione
01:39 apertura con registrazione giuramento Biden
03:06 intervista con Iacopo D.Luzi (voice of america)
07:41 insert con servizi trattati da Luzi su VOA
08:34 terza parte intervista
21:34 notizie dal mondo delle comunicazioni



 
   link al video su youtube












               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX - NUMERO  11–  17  MARZO 2021

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE  17 MARZO 2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)


Vinassa De Regny: un oscar della radio.
Manfredi Vinassa De Regny, graphic deseigner e poi scrittore. Si è appassionato alla radio quando lavorando a Dublino voleva ascoltare le partite di calcio e iniziò a seguire le onde corte. Ha condotto varie battaglie legali in Tribunale, per la liberazione dell'etere, che hanno spianato la strada alle libertà di cui oggi beneficiamo. Dalla prima sentenza sulla banda cittadina per andare alla nascita delle prime radio private. Collaborò per altro alla nascita di Radio Milano International. Vicinissimo e amico di una voce storica di Radio Montecarlo, il cantautore Herbert Pagani. Amico di Piero Castagnone col quale collaborò alla nascita dell'Associazione Italiana Radioascolto. Fra i suoi libri più famosi ricordiamo "I segreti della radio" e "Ricetrasmissione CB" per gli oscar Mondadori, "Top Secret Radio" con Magrone per le edizioni CD, e il "Manuale CB e Radioamatore" con il grande Mario Ambrosi presidente dell'ARI Milano e di Radiorivista (purtroppo scomparso).
Oggi è di nuovo a scrivere con il libro "50 Anni di Radio" sotto etichetta SANDIT, e dove è riportato l'intreccio dei suoi rapporti amichevoli con tutti i personaggi della storia della radio dell'epoca.

**Al termine spazio alle notizie dal mondo delle comunicazioni.

GUIDA FACILE
00:00 sigla e introduzione
01:52 intervista con Manfredi Vinassa De Regny
07:50 seconda parte
11:36 terza parte riferimento Piero Castagnone
15:25 notizie dal mondo delle comunicazioni




    link al video su youtube












               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX - NUMERO  10– 10 MARZO 2021

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE  10 MARZO 2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



Radio Montecarlo compie 55 anni.
Bell'anniversario per Radio Montecarlo festeggiatolo scorso 6 marzo, con una maratona di 12 ore,  dove si sono avvicendati al microfono, i suoi più  storici presentatori, oltre una quarantina,  che lanciati da questa radio,  avrebbero  dominato le scene della  italiane. Luisella Berrino, Barbara Marchand, Awanagana, Ettore Andenna, Federico l'Olandese Volante, Marco Predolin, e tanti altri.
Speakers brillanti e dall'entusiasmo scatenato, dalla verve inconfutabile.
A Radio Montecarlo sono passati anche storiche firme del giornalismo italiano quali, Maurizio Costanzo, Enzo Biagi, Indro Montanelli. Nei primi tempi gli stessi giornali radio, si basavano sui telex che arrivavano dal Corriere della Sera.
Molte le stelle italiane e cantanti di fama internazionale, che passarono a Montecarlo o vennero intervistate, come Pino Daniele, ma anche George Michael, e il leader dei Simply Red Mick Hucknall.
Musica di gran classe, dice un  jingle che ancora gira alla radio. Tuttora su questa radio, non manca mai il passaggio di qualche brano classico di Bacharach e Frank Sinatra, ma anche di brani classici di disco music come Diana Ross, Donna Summer, Bon Sinclair, sul tipo di funky town, tanto per intenderci. Il meglio della musica italiana e straniera, e spesso di quella della vicina Francia.
Addirittura una delle sue web radio l'ha dedicata completamente ai Coldplay.
Nata subito dopo il dopoguerra, le trasmissioni in Italiano partirono nel 1966 affidate a Noel Coutisson, che vi diede subito un'impronta personale, fresca e accattivante. Un'emittente commerciale che per gli italiani fu una valvola di sfogo contro il carattere monolitico e censorio della RAI dove nemmeno le Kessler e la Carrà potevano sottrarsi alla censura per i loro abiti succinti. Un momento storico a cavallo dalla nascita di emittenti come Radio Caroline, e la nascita delle prime private italiane. Le trasmissioni andarono nei primi tempi, sia in onde medie che corte, oltre che per coprire tutta l'Italia, anche per un motivo molto più banale, le barche, i yacht, i natanti dei monegaschi, che spesso se ne andavano in giro per il Mediterraneo, avevano a bordo la radio a onde corte e volevano sentire cosa succedeva a casa.
Di questo e altro vi raccontiamo nel nostro speciale, nel corso del quale vengono proposti inserti con registrazioni anni '60, mentre il video sul nostro canale youtube presenta contenuti iconografici che ricordano la sua storia.

**Al termine spazio alle notizie dal mondo delle comunicazioni.


GUIDA FACILE
00:00 sigla e introduzione
01:52 Speciale sui 55 anni di Radio Montecarlo
16:01 notizie dal mondo delle comunicazioni



    link al video su youtube












               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX - NUMERO  9– 3 MARZO 2021

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE  3 MARZO 2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



Evoluzione e connessione della Radio.
Non si sono ancora spenti gli echi della Giornata Mondiale della Radio, e oggi vi proponiamo la versione integrale dell'intervista con l'ing.Ottorino Odoardi della Sede di Pescara dell'Associazione Radioamatori Italiani. Egli fa il punto sull'evoluzione della radio, che ha saputo amalgamarsi ai new media e che soprattutto ha mantenuto una caratteristica invariata nel tempo, quella di connettersi facilmente in tempo reale ai luogi dove gli eventi si stanno verificando.

Nel corso del programma proponiamo un inserto sonoro con un estratto dell'esperienza del radioamatore che diede l'allarme dell'alluvione di Firenze e il tam tam per il terremoto a L'Aquila.

Al termine le notizie dal mondo delle comunicazioni

GUIDA FACILE
00:00 sigla e introduzione
01:52 intervista con ing.Ottorino Odoardi (ARI Pescara)
06:08 seconda parte dell'intervista
08:27 inserto sonoro allarme radioamatori alluvione Firenze e Terremoto a L'Aquila.
10:22 terza parte intervista
12:33 notizie dal mondo delle comunicazioni


 
   link al video su youtube












               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX - NUMERO  8– 24 FEBBRAIO 2021

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 24  FEBBRAIO 2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



Radio, ICT, new media: aggiornamenti
Con Paolo Morandotti del Portale Italradio, facciamo il punto della situazione su ciò che accade nel mondio della radio in relazione ai new media.
Si registrano la nascita di nuovi contenuti podcast, come quello del quotidiano inglese The Economist. Altre piattaforme social come Club House, già criticato per una falla sullo scambio di dati sensibili alla privacy. Mentre il governo italiano interviene per indurre le case costruttrici di smartphone a inserire la radio digitale al suo interno.

Al termine il consueto spazio dedicato alle notizie dal mondo delle comunicazioni.

GUIDA FACILE
00:00 sigla e introduzione
01:52 intervista a Paolo Morandotti/Italradio
07:27 seconda parte dell'intervista
14:27 notizie dal mondo delle comunicazioni


 
   link al video su youtube












               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX - NUMERO  7– 17 FEBBRAIO 2021

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 17  FEBBRAIO 2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



Onde Medie ai Private:
Iniziativa in Abruzzo
Franco Probi, noto appassionato di radioascolto ed SWL, fondatore di un fortunato gruppo d'ascolto italiano, è ospite della nostra trasmissione, ci parla di temi ancora vicini alla Giornata della Radio, come ad esempio l'evoluzione, innovazione e connessione, e di quali avvenimenti della storia ha seguito attraverso la radio. Poi ci illustra il lancio della RadioNuova603, emittente privata di Pescara lanciata con degli amici per il momento solo in streaming, e  che usufrisce dell'opportunità offerta dal Ministero delle Comunicazioni per approdare sull'onda media di 603 kHz. Tutto ciò in attesa di autorizzazione da parte dell'ufficio competente dell'International Telecommunications Union.
**Al termine notizie dal mondo delle comunicazioni.

GUIDA FACILE
00:00 sigla e introduzione
01:52 intervista a Franco Probi/Pescara
08:04 seconda parte dell'intervista
16:06 notizie dal mondo delle comunicazioni


 
   link al video su youtube












               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX - NUMERO  6– 10 FEBBRAIO 2021

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 10  FEBBRAIO 2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



ACADEMIA ESPANOLA DE LA RADIO
UNESCO UNITED NATIONS
NEW WORLD NEW RADIO
GIORNATA MONDIALE DELLA RADIO
Quest'anno ricorre il 10imo anniversario  della Giornata Mondiale della Radio, nata dalla collaborazione fra l'Accademia Spagnola della Radio e il dipartimento della Cultura delle Nazioni Unite "UNESCO" e adottato dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, come giorno per le celebrazioni.
Il titolo della giornata di quest'anno è:
"NEW WORLD NEW RADIO".
Ancora una volta gli organizzatori della Giornata, non mancano di ricordare quanto la radio nella sua storia sia stata un potente mezzo di democrazia, per celebrare l'umanità in tutte le sue forme e diversità. Di come la radio sia un mezzo di comunicazione di massa, alla portata di tutti e di come a tutti possa offrire la possibilità di esprimersi. La radio deve saper presentarsi a diverse comunità, offrendo varietà di programmi, punti di vista e contenuti, e riflettere la diversità dell'audience a cui essa stessa si rivolge.
L'UNESCO richiama a ricordare questa giornata, che coincide oltre ai 10 anni dalla sua fondazione, anche con i 110 anni delle prime trasmissioni radio, ed invita a celebrarla seguendo una linea guida di tre temi principali:
1)EVOLUZIONE:  il mondo cambia, la radio si evolve; questo tema si riferisce alla resistenza della radio rispetto ai new media nonchè alla sua sostenibilità;
2) INNOVAZIONE: il mondo cambia, la radio si adatta e rinnova; soprattutto alle nuove tecnologie, ma che rimane  un mezzo in mobilità accessibile a tutti e da per tutto;
3)CONNESSIONE: il mondo cambia, la radio si connette. Questo tema si riferisce ai servizi della radio per la nostra società, inteso come disastri naturali, crisi economiche ed epidemie etc, e alla capacità della radio di collegarsi con i luoghi degli eventi.

INTERVENTI:
*Rita Faragò, da Budapest, giornalista di Radio Inform, ed ex collaboratrice del programma italiano di Radio Budapest. Parla di come ha vissuto con la radio i cambiamenti politici che hanno attraversato l'Ungheria. E se la radio  rispetta le varietà e categorie sociali del suo pubblico.
**Antonio Di Camillo, vicepresidente Associazione Radioamatori di Pescara,fra gli organizzatori di quella che è ritenuta la fiera per radioamatori e elettronica,più importante d'Italia, ricorda i momenti del terremoto a La Aquila e della Sala emergenza radio presso la locale Prefettura crollata sotto la scossa.
***ing.Ottorino Odoardi, ARI Pescara, parla dell'evoluzione della radio alle nuove tecnologie
****arch.Gabriele Pagliuzzi, presidente del RADIANT & Silicon del Parco Esposizione Novegro a Milano Linate, ex deputato al Parlamento in Forza Italia, parla dell'evoluzione della radio sotto il profilo socio-commerciale. Ricorda di aver ascoltato alla radio la cronaca del rapimento di Aldo Moro.

GUIDA FACILE
00:00 sigla e introduzione
01:37 Marconi introduce i primi esperimenti radio/annuncio Unione R.Italiana
02:37 introduzione/servizio sugli scopi della Giornata Mondiale della Radio
09:01 La Guerra dei Mondi di Orson Wells
10:19 intervento Rita Faragò (giornalista di RadioInform Budapest)
12:00 intervento di Antonio DI Camillo vice presidente ARI Pescara organizzatore Fiera del Radioamatore di Pescara
16:06 intervento ing.Ottorino Odoardi ARI Pescara
20:40 intervento arch.Gabriele Pagliuzzi RADIANT & Silicon del Parco Esposizione Novegro Milano


  link diretto al canale youtube
(non disponibile)













               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX - NUMERO  5– 3 FEBBRAIO 2021

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 3 FEBBRAIO 2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



LE LINGUE COL WEB
Fabio Tagetti, insegnante di Inglese nelle scuole superiori, ha scritto alcuni libri sul radioascolto. E' diventato famoso per il progetto shortwave class room, in collaborazione con una scuola canadese.
La radio si fruisce sempre di più via internet, da varie piattaforme, youtube, spotyfy, spraker etc. Interessante capire come sia cambiato l'ascolto della radio per un insegnante come lui, per gli interessi personali che coltiva, per il lavoro di insegnante. Con i suoi allievi è stato uno dei propulsori dell'insegnamento della lingua con la radio quando c'erano le onde corte, mentre ora tutto appare più semplice. Tagetti ci rivela su quali tipi di contenuti concentra i suoi interessi, quali radio internazionali preferisce.
Consiglia inoltre alcuni spunti d'ascolto  a chi ci segue, non solo per le lingue ma anche per la musica. Conclude citando qualche libro da leggere, oltre quelli che ha scritto lui personalmente.

**Al termine il consueto spazio con notizie dal mondo delle comunicazioni.

GUIDA FACILE
00:00 sigla e introduzione
01:52 intervista il prof. Fabio Tagetti/Verona
05:24 inserto da BBC Outlook
06:07 proseguo intervista
09:05 seconda parte intervista Campisi
14:31 Notizie dal mondo delle comunicazioni


  link diretto al canale youtube












               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX - NUMERO  4– 27 GENNAIO 2021

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 27 GENNAIO 2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



DIDATTICA SPAZIALE
Il 28 gennaio evento on line sul canale youtube dell'Istituto Ciampini Boccardo di Novi Ligure, dal titolo "Spazio alla conoscenza" in collaborazione  con l'Agenzia Spaziale Italiana. Evento che ovviamente dopo la diretta, resterà in rete. E' questa l'occasione per approfondire alcuni temi. Anche perchè l'ospite di oggi, compie spesso collegamenti radioamatoriali con le navicelle spaziali facendo parlare gli studenti con gli astronauti. E’ ospite della nostra trasmissione il prof.Corrado Campisi, di origini sicule, docente di elettronica, sistemi, tecnologia informatica e scienze delle tecnologie. Laureato un Fisica all'Università del Piemonte Orientale, di Alessandria, dove ha compiuto anche il dottorato di ricerca in scienze chimiche, nonchè quattro anni come ricercatore nel dipartimento di ingegneria aerospaziale al politecnico di Torino sui nanotubi di Carbonio. Si è occupato per altro anche  di idrogeno e fonti rinnovabili. Vive a Alessandria e insegna al "Ciampini Boccardo" di Novi Ligure, e ci parlerà di didattica spaziale.
**Partecipa alla trasmissione  uno dei collaboratori, prof.Mauro Bisio, ingegnere elettrico laureato  all'Università di Genova, docente al Primo Levi di Ronco Scrivia (GE).
**Al termine il consueto spazio con notizie dal mondo delle comunicazioni
.

GUIDA FACILE
00:00 sigla e introduzione
01:52 intervista Corrado Campisi/ist.Ciampini Boccardo
06:34 seconda parte intervista Campisi
13:18 intervento prof.Mauro Bisio/ist.Primo Levi Ronco Scrivia (Genova)
17:01 Notizie dal mondo delle comunicazioni



  link diretto al canale youtube











               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX - NUMERO  3– 20 GENNAIO 2021

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 20 GENNAIO 2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



GIORNATA DELLA
MEMORIA 2021
STOP AL NEGAZIONISMO

La Giornata della Memoria, ha il proposito di ricordare le vittime del genocidio, cadute durante la seconda guerra mondiale per mano  dei regimi nazifascisti. Principalmente ebrei, omosessuali, testimoni di geova, disabili, rom (zingari). Non meno di 6 milioni di vittime, oltre tutte le altre provocate dal conflitto militare vero e proprio.
La Giornata della Memoria è stata istituita in Italia con una apposita Legge del 20 luglio 2000 n.211, con la quale si da mandato principalmente alla scuola di mantenere vivo il ricordo dell'Olocausto nel nostro Paese. Qualche anno più tardi nel
2005, l'Assemblea delle Nazioni Unite ha adottato una risoluzione che associa il 27 gennaio 1945, data della liberazione del Lager di Auschwitz, a questa giornata che assume il carattere di ricorrenza internazionale.
Il tema della giornata della memoria di quest'anno, ma si potrebbe dire da sempre dalla sua creazione, è quello di combattere il negazionismo. Una corrente di pensiero malata, ultimamente rafforzatasi, ma presente già immediatamente dopo il dopoguerra, dagli anni '50, che mette in discussione l'esistenza stessa,che ci siano realmente state le vittime nei lager e nei campi di concentramento. Semplificando l'Olocausto, a un'invenzione mediatica, messa in scena dai vincitori del conflitto. Non è un caso che proprio  un sondaggio condotto l'anno scorso dall'Eurispes, sottolineava che i negezionisti italiani erano circa il 16,1%, mentre nel 2004 erano appena il 2,7 %.
Il programma espone alcune argomentazioni atte a combattere il negazionismo. Prendendo spunto dalla letteratura fiorita su questo grave disastro dell'umanità. I libri scritti dai testimoni e sopravvissuti all'olocausto. E di cui a titolo di esempio nel video vengono presentate alcune delle loro copertine. L'autore del testo ha voluto sottolineare anche l'importanza e il senso della cultura ebraica, fondata oltre che sul "credo religioso" molto sui libri e la scrittura. Ciò di cui evidentemente temevano di più i nazisti, se si preoccuparono di bruciare i libri durante la notte dei cristalli.
Nella parte finale della trasmissione ascolteremo l'intervento della professoressa Ersilia Polcari docente di italiano e storia al Liceo Morante, e attiva per altro nell'associazione culturale  Evaluna di Napoli, su come affrontare il negazionismo.


Argomenti correlati sul nostro canale:
Strage di Caiazzo;
Il ritrovamento di Sergio De Simone;
Gli internati militari nei Lager;
Heidegger e il Nazionalsocialismo;
Giornata della Memora Anno 2020;




  link diretto al canale youtube











               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX - NUMERO  2– 13 GENNAIO 2021

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 13 GENNAIO 2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



Intervista con Piero Di Girolamo, conduttore radiofonico.
A fine anni '70, ha lavoratoo principalmente con Radio Dimensione Suono, poi con altre radio. Racconta la sua fortunata avventura nel mondo delle nascenti radio private italiane. Alle prime armi ancora poco più che 17enne, pioniere delle trasmissioni in diretta con interventi degli ascoltatori e il "lancio disco della settimana". Con impianti trasmittenti pressapoco primitivi e studi di produzione spesso fatti di apparecchiature e girdischi portati da casa, ha messo un mattone nella storia della radio italiana.
**Poi Gabriele Barbi, ci parlerà del libro appena uscito a firma di Giampiero Vigorito sulla storia di "RAI Stereo Notte" con prefazione di Carlo Massarini. Storico programma musicale notturno a cura della "defunta"
Direzione Servizi Giornalistici e Programmi per l'estero della RAI, in cui si alternavano ogni notte non semplicemente conduttori ma spesso critici musicali e giornalisti.
*Al termine consueto spazio dedicato alle notizie dal mondo delle comunicazioni.

GUIDA FACILE
00:00 sigla
01:51 intervista con Piero Di Girolamo (conduttore radiofonico)
07:47 seconda parte
15:41 Gabriele Barbi parla del libro "RAI StereoNotte, il libro"- a cura di Giampiero Vigorito
21:57 notizie dal mondo delle comunicazioni



  link diretto al canale youtube










               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«top     ANNO IXX - NUMERO  1– 6 GENNAIO 2021

Elemento in scaletta


RADIOMAGAZINE 6 GENNAIO 2021

MP3
leggeri 
 (tutto a 8kbps)



75esimo anniversario del World Radio & TV Handbook

Per ogni appassionato di radioascolto internazionale, l'inizio di ogni anno è dedicato a quello che viene da sempre considerato il libro di eccelenza. Il Manuale Mondiale di Radio e Televisione, meglio conosciuto come la Bibbia del DXers, quest'anno giunto alla sua 75esima edizione. Il World Radio & TV Handbook, da alcuni anni ha cambiato editore, ma storicamente è nato e vissuto per diversi anni, sotto l'egida della famosa casa editrice Bilboard, ai più nota anche per quella che si occupa di stilare le classifiche dei dischi più ascoltati e venduti al mondo. Proprio perchè principalmente la Bilboard, partiva dai dati di ascolto di tutte le radio del mondo. Fra gli appassionati di radioascolto i legami affettivi che ci legano a questa pubblicazione sono storici e i  più disparati. Nel corso della presente recensione proveremo a spiegarne alcuni.

*Nella seconda parte del programma Gabriele Barbi di parla di Radio Caroline, a cui quest'anno è stato concesso di trasmettere il discorso di fine anno della Regina Elisabetta e della scomparsa del suo fondatore avvenuta nell'aprile 2020.

*Al termine consueto spazio dedicato alle notizie dal mondo delle comunicazioni.


GUIDA FACILE
00:00 sigla
01:51 Recensiamo il World Radio & TV Handbook 2021
05:32 seconda parte
10:25 Gabriele Barbi parla di Radio Caroline
16:53 notizie dal mondo delle comunicazioni


  link diretto al canale youtube










               
  SCARICA TUTTA LA TRASMISSIONE
                     (consigliata per ADSL 128 kbps stereo)

                    qualità 128 kbps/44 kHz/stereo (circa 20 M)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 





 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Torna alla home page 

 

 

 

Contatti:

radiomagazine@libero.it

info@radiomagazine.net